Disinfettiamo le pareti se in casa ci sono animali o soggetti allergici

Allergie, animali domestici, bimbi piccoli, sono tutti motivi che dovrebbero spingerci almeno una volta ogni sei mesi a disinfettare le pareti, una pratica che necessita di tanta attenzione. Disinfettare e pulire le pareti è necessario soprattutto se in casa abbiamo persone che soffrono di allergie respiratorie oppure ci sono animali domestici. Basta poco per farlo, pochi semplici consigli da seguire per avere le pareti di casa sempre pulite e igienizzate. In maniera naturale o utilizzando dei prodotti specifici sarà possibile disinfettare pareti da acari, polvere, macchioline di umido che possono formarsi per condensa o per una esposizione di quella stanza rispetto all’esterno.

COME DISINFETTARE LE PARETI DI CASA

Per disinfettare le pareti e averle sempre pulite è necessario spolverarle per bene. Evitate di utilizzare degli spazzolini per la polvere, fareste solo peggio. Basta prendere un panno in microfibra inumidito, una goccia di sgrassatore e via la polvere. Assicuratevi prima di procedere alla pulizia delle pareti, che siano lavabili e adatte ad assorbire acqua. Nel caso in cui le vostre pareti non siano state trattate con pittura lavabile meglio evitare.

Procediamo quindi con la pulizia delle pareti, dopo averle spolverate, preparate una miscela con metà acqua e metà candeggina. Prendete una spugnetta morbida e iniziate a tamponare in maniera delicata. Evitate di grattare le pareti, anche se le pareti sono lavabili la pittura può venire via facilmente se insistiamo con forza. Tamponare quindi con una spugnetta con questa miscela ottenuta con candeggina e acqua. Vedrete come con facilità le pareti resteranno pulite e disinfettate. Questa operazione va fatta quando non ci sono bambini in casa e ricordate di mettere una mascherina per evitare che la candeggina vi dia fastidio. Una volta pulite le pareti la cosa fondamentale è l’asciugatura. Per almeno ventiquattro ore dovete tenere ventilata la stanza, dove è stata effettuata la pulizia, e soprattutto assicurarvi che le mura siano completamente asciutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.