Tingere i tessuti in lavatrice, come fare: i consigli e gli accorgimenti


tingere i tessuti in lavatrice

Per tingere i tessuti in lavatrice è necessario tenere a mente alcuni consigli, al fine di evitare di commettere errori. Si tratta della soluzione perfetta per chi ha voglia di recuperare un vecchio indumento. Un’arte molto antica, utilizzata ancora oggi per dare una nuova vita ai propri vestiti. Ciò può avvenire sia a mano che in lavatrice. Rispetto alla prima, quest’ultima è molto più semplice e veloce. Ma vediamo ora insieme quali sono i consigli da tenere a mente per tingere i tessuti in lavatrice senza commettere errori.

COME TINGERE I TESSUTI IN LAVATRICE: I DETTAGLI DA TENERE IN CONSIDERAZIONE

Come tingere i tessuti in lavatrice? In commercio sono disponibili varie tinte già pronte per essere utilizzate. Quelle più acquistate sono sicuramente quelle dei marchi Dylon e Coloreria Italiana. Ovviamente, l’acquisto si dovrà basare sulle vostre esigenze e preferenze, che riguardano il colore che intendete dare al tessuto. Vi conviene, in qualsiasi caso, fare sempre attenzione alle indicazioni. In particolare, vi segnaliamo che alcune sono già munite di fissatore e sale. Nel caso contrario, dovrete semplicemente procurarvi uno o due pacchi di sale grosso e un fissatore per colore. Una volta scelto la tinta ideale dal colore che preferite, tocca eseguire il procedimento per tingere i tessuti.

Prima, però, vi indichiamo gli accorgimenti che non potete non tenere a mente, oltre quelli che vi abbiamo appena segnalato.

  • leggete sempre l’etichetta del capo, prima di procedere con il lavaggio in lavatrice o a mano;
  • non riempite mai il cestello oltre la metà del suo carico possibile;
  • la tintura non copre le macchie, in questi casi è necessario un prelavaggio;
  • la tintura copre il colore di partenza: su un capo bianco il risultato sarà perfetto, con le altre tonalità il discorso cambia. Per ottenere comunque un buon risultato anche su un indumento colorato, vi consigliamo di decolorare il capo e solo in seguito procedere alla tintura;
  • per ogni tipo di tessuto va utilizzato una tinta adeguata. Lana e seta: tintura solida; cotone, lino e viscosa: tintura liquida; tessuti delicati: tintura a freddo; poliestere e acrilico non si possono tingere.

PROCEDIMENTO PER TINGERE I VESTITI IN LAVATRICE: TUTTI I PASSAGGI DA SEGUIRE

  1. Versate la tinta acquistata direttamente nel fondo del tamburo della lavatrice;
  2. aggiungete la quantità di sale necessaria – un chilo per un sacchetto intero di tintura (controllate che il sale non sia già presente nella confezione);
  3. mettete il vostro indumento da tingere nel tamburo;
  4. regolate la lavatrice su 40°C, senza il prelavaggio;
  5. dopo il lavaggio, lavate il capo con il vostro detersivo, sempre a 40°C, leggendo sempre le indicazioni riportate sull’etichetta;
  6. fate asciugare l’indumento mettendolo al sole, facendo attenzione: i segni del filo non andranno via;
  7. infine, stirate a vapore l’indumento.

Leggi altri articoli di Casa

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close