Cellulite: la nemica democratica delle donne


La bella stagione è alle porte, ancora un paio di mesi e incominceremo a sfoggiare braccia, cosce e schiene scoperte, riscaldate dal bel tepore estivo, ma…il terrore femminile è in agguato! Sole e mare non sono sempre sinonimo di felicità e benessere! Da che mondo è mondo, ogni singola donna, comincia ora a preoccuparsi più che mai dei pezzi di corpo che dovrà esibire tra pochi giorni. Smagliature, kili in più, ma soprattutto cellulite! Il male democratico per eccellenza, che colpisce proprio tutte: magre, cicciottelle, vip ecc.

Allora come ricorrere ai ripari per arrivare in forma alla fatidica data della prova costume? Si comincia da subito: aboliti dolci,salumi e grassi vari; sale limitato drasticamente; alimentazione ricca di verdura e frutta, soprattutto quelle con vitamina C (che protegge i capillari, favorendo una buona circolazione) e di potassio (che contrasta l’assorbimento del sodio, responsabile della ritenzione idrica); bere 2l di acqua al dì; aboliti alcolici e fumo; massimo tre caffè al giorno; consumare yogurt e latte magri, pesce e carne bianca. Ovviamente non possiamo esimerci dallo sport, che sia palestra, jogging, step casalingo, piscina, una passeggiata ecc. Il diktat è muoversi! Solo così scioglieremo il grasso e tonificheremo i muscoli, altrimenti la dieta da sola non basta! Poi possiamo sbizzarrirci tra fanghi, creme rassodanti, getti di acqua fredda e acqua calda, impacchi di fondi di caffè ecc. Per chi può permetterselo, ci sono gli infiniti rimedi estetici: massaggi, mesoterapia, cavitazione, pressoterapia, chi più ne ha più ne metta. Dimenticavo però l’ingrediente fondamentale di ogni cura anticellulite: la determinazione, care ragazze. E se proprio non ce la fate, consolatevi rileggendo il settimo rigo dell’articolo!

Cristina Lucarelli


Leggi altri articoli di Moda e Style

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close