Come ravvivare i capelli rossi con lo shatush

Lo shatush è una decolorazione dei capelli che ha come obiettivo quello di creare sulla capigliatura una sfumatura naturale, proprio come se i capelli si fossero schiariti al sole. Fino ad ora si è parlato di shatush solo in riferimento ai capelli castani o biondi. Oggi vediamo come ravvivare i capelli rossi con lo shatush. I capelli rossi sono di grande fascino e nei prossimi mesi costituiranno una delle tendenze in fatto di hair styling. Dunque sapere come ravvivare i capelli rossi con lo shatush può essere davvero utile per tutte coloro che hanno sempre avuto questo colore e vogliono dare un tocco di stile in più al proprio look iniziando proprio dalla testa.

Quale tonalità di rosso scegliere? Se amate i capelli rossi e volete fare lo shatush per essere di tendenza potete optare per varie sfumature di rosso. Le più audaci possono scegliere un bellissimo rosso fuoco o il rosso rame, che con lo shatush non vi faranno di certo passare inosservate. Inoltre la tecnica dello shatush è perfetta anche con il rosso bordeaux, il rosso rubino, il rosso aranciato, il rosso tiziano e il rosso carminio. Lo shatush donerà una sfumatura naturale, proprio come se i capelli si fossero schiariti al sole. 

Come gestire i capelli ricci, i consigli dalla shampoo all’asciugatura

Come fare per realizzare lo shatush sui capelli rossi? Naturalmente la tecnica di realizzazione è la stessa che si mette in pratica per i capelli biondi o castani. La prima cosa da fare è cotonare le lunghezze dei capelli per poi applicare in questa zona il decolorante in modo omogeneo. Quest’ultimo va lasciato agire per circa 20 minuti. Tale pratica va bene se avete già i capelli naturalmente di colore rosso, altrimenti vi consigliamo di chiedere consiglio al vostro hair stylist di fiducia per evitare di rovinare i capelli con un effetto a chiazze. Lo shatush rosso può essere fatto anche su una base di capelli castani, optando ad esempio per un rame. Che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.