Cosa fare se il neonato ha il naso chiuso per aiutarlo a stare meglio

Se il neonato ha il naso chiuso ci sono delle cose da fare per farlo stare meglio
naso chiuso neonato

Come comportarsi se il neonato ha il naso chiuso? I sintomi sono abbastanza chiari: respira in maniera più rumorosa del solito e ha il nasino che cola. Le conseguenze sono difficoltà a mangiare ma anche proprio a respirare. Ovviamente i genitori devono chiedere consiglio al proprio pediatra, e qui vogliamo darvi solo alcune informazioni che non costituiscono consigli medici. Se il bimbo è molto piccolo sempre meglio fargli dare un’occhiata. Scopriamo dunque come si risolve il problema del naso chiuso nel caso dei neonati.

Naso chiuso neonato: quali sono le cause e i sintomi

Le cause del naso chiuso sono, nella maggior parte dei casi, non gravi. Si tratta perlopiù di virus che possono arrivare al neonato in caso di contatto ravvicinato con parenti e amici e soprattutto se ha fratelli maggiori che vanno a scuola. Si può notare che il piccolo ha difficoltà a respirare perché lo fa in maniera evidentemente più rumorosa rispetto al solito. Inoltre il nasino cola e le secrezioni sono un campanello d’allarme.

Cosa fare per liberare il naso del neonato

Un bimbo così piccolo, ovviamente, non riesce a soffiare il naso da solo. Tendenzialmente il problema può essere passeggero. Bisogna intervenire però se ci si accorge che il bambino ha difficoltà a dormire e a mangiare a causa di questo problema. Come fare? E’ importante ammorbidire le secrezioni per fare in modo che possano uscire più facilmente. Per farlo si può utilizzare la soluzione fisiologica facendo dei lavaggetti o semplicemente mettendo alcune gocce all’interno del naso. Anche rendere l’ambiente più umido può essere di aiuto a liberare il nasino del neonato. Esistono poi gli aspiratori, ma meglio evitare i prodotti meccanici che possono essere un po’ più aggressivi nel caso di bambini così piccoli.

I lavaggi nasali si possono fare soprattutto prima della nanna e delle poppate, così da liberare un po’ il nasino e consentire al piccolo di dormire o mangiare un po’ meglio.

Naso chiuso neonato: quando preoccuparsi?

Se il naso chiuso non si associa ad altri sintomi, tendenzialmente non è necessario preoccuparsi. In bambini di pochissimi mesi bisogna stare particolarmente attenti se subentra la febbre. In questo caso bisogna andare subito dal pediatra per escludere altri problemi come la bronchiolite. In casi del genere sono necessarie altre tipologie di terapie che verranno indicate da personale competente. Dunque se il vostro piccolo ha il naso chiuso valutate anche le condizioni generali per capire i metodi di intervento adeguati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.