Cosa fare e cosa no per la sicurezza del bambino in casa: consigli

sicurezza bambino in casa

In casa i bambini piccoli passano gran parte delle loro giornate, ecco perché è importante che l’abitazione sia sicura. Cucina, bagno e scale possono rivelarsi delle vere insidie specialmente quando i bimbi cominciano a camminare e, in automatico, diventa anche più difficile sorvegliarli ogni minuto. Cosa fare e cosa no, allora, per rendere la casa a misura di bambino? Alcuni accorgimenti possono rivelarsi molto utili per evitare di incappare in brutte sorprese.

La sicurezza del bambino in casa: cosa fare e cosa no

La prima cosa da fare è quella di non lasciare mai in giro oggetti di piccole dimensioni che il bambino potrebbe accidentalmente ingerire. Monete, bottoni, penne e tutto quello che potrebbe attirare l’attenzione del piccolo e indurlo a metterselo in bocca. Lasciate dunque tavolini e mensole liberi in modo da stare più tranquilli. In bagno, per evitare che il bambino possa scivolare per esempio una volta uscito dalla vasca, usate tappetini antiscivolo che si rivelano davvero molto efficaci. Tenete in bagno solo gli elettrodomestici che sono indispensabili, posizionandoli su ripiani o dentro armadietti inaccessibili al piccolo. E ancora evitate di tenere a portata di bimbo oggetti che potrebbero tagliare come forbicine, rasoi e lamette. In cucina, cercate di usare sempre i fornelli più interni in modo che non siano accessibili al piccolo. Prediligete le pentole pesanti provvedendo a girare il manico verso il muro.

Quando apparecchiate, cercate di evitare tovaglie troppo lunghe alle quali il bimbo potrebbe aggrapparsi facendosi del male. In salotto, o in qualsiasi altra stanza della casa, assicuratevi che scaffali e librerie siano ben fissate al muro. Se così non fosse provvedete subito a fissarle perché altrimenti potrebbero rivelarsi molto pericolose per la sicurezza del bambino tra le mura domestiche. Attenzione alle scale: in commercio esistono pratici cancellini da fissare in modo che al piccolo sia impossibile accedervi.

Prestate poi particolare attenzione al balcone che deve essere messo in sicurezza. Verificate che le sbarre della ringhiera non siano orizzontali e quindi scalabili e potenzialmente molto pericolose. Se fossero verticali, verificate poi che non siano troppo larghe per evitare che il bimbo possa infilarci la testa e mettere la sua sicurezza in pericolo.

Queste poche regole basilari sono già molto utili per evitare gran parte degli incidenti domestici in casa che purtroppo sono molto più frequenti di quanto non si possa pensare. I bambini piccoli sono molto curiosi, occorre cercare di fare attenzione per fare in modo che la loro curiosità non metta a repentaglio la loro sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.