Tumore, aumentano i casi tra le donne

Il tumore è il male del secolo, anche se si fanno continui progressi nelle terapie contro questa malattia ancora non esiste una vera e propria cura. Delle persone che sono colpite dal tumore, più di un milione sono donne, e sono colpite da quello che colpisce solamente le donne cioè il tumore al seno. L’unica cosa buona in tutto questo è che anche se aumenta il numero di casi di tumori nelle donne è fortunatamente diminuito il tasso di mortalità. Un dato su cui riflettere è che si ammalano molto di più le persone che abitano nel Nord Italia rispetto a chi abita nel Sud: la differenza sta nel fatto che per colore che seguono la dieta mediterranea ci sono alcuni fattori che proteggono dalla malattia.

 Nel Sud però allo stesso tempo è più alta la mortalità perché ci sono meno strutture sanitarie. Infatti, se si guarda chi decide di intraprendere viaggi disperati per curare il proprio tumore, si nota che per la maggior parte provengono dal Sud. Il principale motivo è che solo pochissime regioni d’Italia, circa 6, hanno le apparecchiature per effettuare la radioterapia, e per questo chi è malato si trova a dover cambiare regione per curarsi perché non ci sono abbastanza apparecchiature. Questo dato ha messo in moto diverse associazioni che vogliono sensibilizzare le autorità perché tutte le regioni si adeguino e abbiano anche loro tutte le attrezzature per la radioterapia: soprattutto l’Associazione italiana di oncologica medica, l’Associazione italiana radioterapia oncologica e il Ministero della Salute, sono quelle che si sono mosse maggiormente per ottenere dei risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.