Il momento più doloroso: l’ultimo saluto a Raffaella Carrà (Foto)

C’è quell’ultimo tratto prima di arrivare in Basilica ed è Raffaella Carrà che dopo avere salutato Roma arriva nel carro funebre. C’è il momento più doloroso, quello dell’addio. Sergio Iapino non ha lasciato sola un attimo la sua Raffaella, ed è ancora la sindaca Virginia Raggi ad accogliere Iapino, ad accogliere Raffaella Carrà. La bara portata a spalla, quella bara così semplice, come lei voleva. Una cerimonia funebre molto sobria, come anticipato dalla famiglia. La foto della regina della tv in cui è circondata dai bambini, per confermare l’amore che aveva per loro, il messaggio di adottare un bambino. Un minuto di silenzio per dare l’addio a Raffaella Carrà, quel minuto chiesto da Sergio Iapino, l’ultimo omaggio di tutti alla regina della tv. Quattro frati cappuccini arrivati da San Giovanni Rotondo perché Raffaella Carrà era molto devota a Padre Pio. Tantissime le persone che hanno voluto partecipare seguendo il più vicino possibile i funerali dell’artista che ci ha lasciato colpendo tutti di sorpresa. Istituzioni, colleghi, la famiglia, gli amici, la gente comune. Piazza del Campidoglio è piena, la piazza che domina Roma dopo avere atteso l’arrivo del feretro adesso senza il rumore di tutto quel silenzio assurdo, perché Raffaella Carrà pensavamo non dovesse mai andare via.

CON LA MORTE DI RAFFAELLA CARRA’ IL DOLORE CI ATTANAGLIA

“Gli artisti sanno quanto bene fanno alle vite che toccano quotidianamente?” è con questa domanda che inizia il rito funebre e con il grazie a Dio per tutto quello che in questi anni la Carrà ci ha donato. E’ una festa dello stare insieme ed è così che la santa messa inizia celebrando Raffaella con il sorriso, con la serenità. Gli occhi di Iapino pieni di lacrime rendono difficile pensare all’allegria e allo spettacolo che ci ha donato in questi anni. E’ il momento del dolore e lo rivelano anche gli occhi dei nipoti a lei così cari, figli del fratello morto a soli 56 anni. 

Tanti i volti noti del mondo dello spettacolo presenti in chiesa, nascosti dalle mascherine. Monica Leofreddi, Milly Carlucci, Joaquin Cortes, Stefano Coletta, Lorena Bianchetti, Serena Autieri, Beppe Convertini, Massimo Lopez, Gigi Marzullo, Carmen Russo, Enzo Paolo Turchi solo per citarne alcuni.

E’ uno dei frati cappuccini che era legato a Raffaella Carrà da un’amicizia di anni a ricordare che lei era molto di più di quello che si vedeva, così umana, così vera, così semplice. L’ha conosciuta a San Giovanni Rotondo insieme a Sergio Iapino grazie alla loro generosità, voleva esserci anche lui per l’ultimo saluto e l’ultimo grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.