Palermo, 21enne investe un bimbo e si suicida per paura

Questa la foto del ponte dal quale si è suicidato un 21enne palermitano dopo aver investito un bambino di 10 anni.

Un giovane di 21 anni di Palermo si è suicidato dopo avere investito con la sua auto un bambino di 10 anni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, nella paura di aver feriro gravemente il bambino, o addirittura di averlo ucciso, il giovane 21enne è scappato via, senza soccorrere il bimbo. Ha poi deciso di togliersi la vita per i sensi di colpa, e per la troppa paura di aver combinato qualcosa di grosso. Così si è gettato nel vuoto da un ponte. Ma il piccolo investito invece non risulta in pericolo di vita, è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Gristina, ma non rischia di morire.

L’incidente è avvenuto intorno alle 19 di ieri, 22 Marzo, nel quartiere Mezzo Monreale. Il giovane poi ha proseguito “in preda a un raptus di colpa“, come spiegano i militari, ed è arrivato in via Regione siciliana, dove ha parcheggiato e si è gettato dall’antico ponte Corleone (foto), sul fiume Oreto. Sono stati i passanti che hanno visto la scena ad avvisare prontamente i carabinieri, che una volta arrivati sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Per il giovane non c’era più niente da fare. Per il recupero della corpo del 21enne sono intervenute squadre speciali dei vigili del fuoco. L’auto del giovane, rimasta parcheggiata, è stata posta sotto sequestro. Sono in corso le indagini dei carabinieri per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.
Certo è, che anche in questo caso, si è consumata una tragedia che si poteva benissimo evitare prendendosi le proprie responsabilità e affrontando le conseguenze dell’incidente.
Sara Moretti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.