Sibylla Piccioni scomparsa, vista forse a Viterbo

Un’altra ragazza è scomparsa da qualche giorno. Sybilla Piccioni manca da casa dal 9 aprile 2011. Nelle ultime ore il padre ha saputo dalla polizia che una ragazza avrebbe visto Sybilla nei pressi della stazione di Viterbo. Come abbiamo detto Sybilla è scomparsa da casa sua a Graffignano ( Viterbo). La ragazza era tornata a vivere con il padre da un mese. La quindicenne infatti in precedenza era stata ospite di una casa famiglia. Il padre è molto preoccupato proprio per questo motivo. Sybilla sta affrontando un periodo delicato e se già l’adolescenza di per sè lo è il passato della ragazza fa si che la polizia possa pensare al peggio. Aveva mandato un sms a suo padre con scritto su ” torno” ma dopo le 15,00 del 9 aprile l’uomo non ha avuto nessuna notizia.Si moltiplicano gli appelli di un padre preoccupatissimo in tv. L’uomo vuole solo il bene della ragaza e spera che non le sia successo nulla di grave. Potete facilemente riconoscere Sybilla dai suoi percing: ne ha uno all’orecchio e uno sotto il labbro dalla parte sinistra.

Sono arrivate alla polizia diverse segnalazioni: per ben due volte Sybilla sarabbe stata vista a Viterbo e anche da gente che la conosceva. Per questo motivo le chiamate vengono molto prese in considerazione.

Si esclude la pista “fuga d’amore ” in quanto il fidanzatino della quindicenne è a casa ed ha anche fornito la sua testimonianza alla polizia. Secondo lui e anche secondo altre dichiarazioni di amici Sybilla voleve lasciare a casa di suo papà. Anche il sognor Piccioni avrebbe dichiarato che suoa figlia si era già allontanata da casa in modo volontario. Questa vlta però manca da troppo tempo ed è inutile negare che ci si possa anche aspettatare il peggio.

I vigili del fuoco cercano ovunque e hanno setacciato zona per zona il viterbese ma non è stata ancora trovata nessuna traccia utile a capire dove possa essere la ragazza.

2 responses to “Sibylla Piccioni scomparsa, vista forse a Viterbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.