Bin Laden morto video: guardiamo il bunker dove viveva

Bin Laden è morto? Per ora abbiamo solo un video in cui  vediamo il posto in cui viveva. Il bunker dentro il quale si rifugiava il terrorista più temuto al mondo, Osama Bin Laden, dista pochissimo dalla capitale del Pakistan, Islamabad. L’edificio dove è stato ucciso faceva parte di un complesso, costituito da due palazzi principali e alcune baracche in legno, costruito poco più di cinque anni fa, nella cittadina turistica di Abbottabad.

Un’abitazione semplice, forse per non dare nell’occhio, senza stravaganze, circondato da mura alte cinque metri e con filo spinato. Come si può vedere dal video, girato dopo il blitz all’interno della casa e diffuso dall’emittente Abc, l’arredamento del bunker era molto semplice, potremmo definirlo quasi uno stile primitivo. D’altronde, il terrorista viveva così anche a Kabul, dove le cucine a gas erano state abbandonate, per scegliere una cucina, anche se è difficile chiamarla così, allestita in giardino con fuochi a legna e pentole sostenute da pietre e mattoni.

Nel suo bunker dove ha trascorso le ultime ore di vita era tutto organizzato più o meno allo stesso modo. Viveva scollegato dal mondo: niente televisione, o internet. Pochi letti, sottili materassi, pochissimi mobili essenziali e molti tappeti, per accomodarsi. I vicini di casa di Bin Laden hanno raccontato che i loro vicini (loro pare che non fossero a conoscenza del fatto che vivesse proprio lui in quella casa) erano gli unici a non buttare i loro rifiuti all’esterno, ma a bruciarli nel giardino. Sarà stata anche questa una tattica per non lasciare indizi in giro?

Ecco il video, diffuso dall’ Abc e pubblicato sul sito internet del Corriere della Sera, della casa in cui ha vissuto le ultime ore della sua vita il terrorista più temuto al mondo, Osama Bin Laden:

http://video.corriere.it/dentro-covo-bin-laden/4227c00e-74c6-11e0-a12f-3a82d10cc9fa

2 responses to “Bin Laden morto video: guardiamo il bunker dove viveva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.