Aquila, scossa di terremoto di 3.2 gradi

Flash News – Ieri sera, 21 Maggio 2011, si è risvegliata la paura del terremoto a L’Aquila, la cittadine abruzzese che solo due anni fa fu rasa al suolo da un violentissimo terremoto, per cui tutt’ora paga le conseguenze. Abitazioni, edifici pubblici, scuole, negozi: c’è ancora molto da rifare a L’Aquila, e ieri sera, inaspettatamente,è tornata la paura tra gli abitanti della città, per via di una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 avvertita dalla popolazione. Nel cuore degli aquilani quella paura di perdere tutto in una notte non è mai passata da quel maledetto 6 aprile 2009, e ieri sera in un attimo si è pensato di essere di nuovo di fronte a una calamità naturale.Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’evento sismico si è verificato ieri sera alle ore 21,17 con una magnitudo di 3.2 e a una profondità di quasi nove chilometri. In particolare le località prossime all’epicentro sono L’Aquila, Pizzoli e Fossa. La scossa ha destato panico tra la popolazione: sono decine le telefonate pervenute ai centralini dei vigili del fuoco, ma dalle verifiche effettuate dalla «Sala Situazione Italia» del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o a cose.

Sm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.