Sarah Scazzi ultime notizie: Cosima Serrano tradita dalle celle telefoniche

Proseguono le indagini sul delitto di Avetrana che ha come giovane vittima una ragazzina di soli 15 anni, Sarah Scazzi, scomparsa dal paesino d’origine, nel Salento, il 26 agosto scorso e trovata in ottobre morta, gettata in un pozzo nelle campagne tra Avetrana e Nardò. A far ritrovare il corpo della piccola Sarah, com’è noto, è stato lo zio Michele Misseri, che nel corso di una primissima confessione aveva affermato di essere stato lui a compiere l’atroce gesto, e di averla nascosta in un pozzo. Ma il contadino di Avetrana, Misseri appunto, ha fornito anche altre versioni, alcune molto diverse e discordanti tra loro. Infatti, Michele Misseri, ha dapprima confessato di aver ucciso Sarah per motivi sessuali – l’attrazione verso la nipotina – poi ha aggiunto che la figlia Sabrina gli ha dato una mano nell’uccisione della nipotina. In un’altra versione ancora ha detto che lui non c’entrava niente: era stata Sabrina a uccidere la piccola Sarah. Ma poi ha smentito di nuovo: “Sabrina non c’entra niente“, avrebbe detto ultimamente.

Inutile dire che Michele Misseri è considerato dai pm inattendibile per via delle sette versioni fornite riguardo quel 26 agosto scorso. Adesso oltre a Michele e Sabrina, in carcere potrebbe giungere anche Cosima Misseri, moglie di Michele e madre di Sabrina. Vediamo insieme perché e dunque quali sono le ultime notizie sulla morte della piccola Sarah e sulla presunta colpevolezza anche di Cosima Serrano, in Misseri.Ci sono nuovi sviluppi nella vicenda, che vengono forniti dalle celle telefoniche di Cosima, Michele e Sabrina. Sembrerebbe infatti che la mappatura telefonica compiuta dai Carabinieri del Ros abbia fornito delle rivelazioni importantissime. Secondo le ultime notizie, il telefonino di Zia Cosima alle 15,25 del 26 agosto avrebbe agganciato per 40 secondi la cella compatibile con lo scantinato, cella peraltro mai captata dalla veranda, dal cortile e dall’abitazione dei Misseri. Questo dato andrebbe a confermare il fatto che Cosima Misseri quel giorno si trovava in garage, o almeno, si è trovata nello scantinato per quaranta secondi, mentre lei ha sempre detto che era a casa a dormire.

Inoltre, dalla mappatura delle celle telefoniche operata dai carabinieri, è emerso che anche il telefonino di Sarah intorno alle 14,42 si trovava in quel garage di via Deledda. Ma vi è un altro colpo di scena: il 27 agosto 2010, giorno dopo la scomparsa di Sarah, i telefonini di Cosima Serrano e di sua figlia Sabrina Misseri, dalle 10,26 alle 10,40, agganciarono la cella compatibile con la zona del pozzo. Dunque le due si trovavano in una zona compatibile con Contrada Mosca, dove in seguito è stato ritrovato il cadavere.

Sm

2 responses to “Sarah Scazzi ultime notizie: Cosima Serrano tradita dalle celle telefoniche

  1. Quelle due nn devono mai più uscire dalla galera.l’invidia x una cugina può esserci ma nn si arriva ad uccidere.ora ci sono più di 2 famiglie distrutte.sara era forse troppo bella?cmq sabrina queste cose nn si fanno.ti sei rovinata la vita con le tue mani.michele è troppo buono x essere lui l’assassino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.