Gemellini lasciati in auto sotto il sole: per fortuna si salvano


Ormai sembra una moda. Da qualche settimana a questa parte fioccano tragiche notizie di bambini lasciati sotto il sole nelle auto da genitori incoscienti. Dal primo caso, con la morte della piccolina di tre anni, lasciata in auto dal papà, è un susseguirsi di notizie sempre uguali il cui esito finisce, purtroppo, sempre in tragedia. Questa volta si è trattato di due gemellini di dieci mesi. I genitori avevano parcheggiato l’auto a Roma sotto il sole. Presi da delle slot machines di un locale, il papà e la mamma di due gemellini, che, almeno si erano portati dietro la figlioletta di dieci anni, hanno perso la cognizione del tempo e hanno lasciato i bambini per più di due ore in auto, continuando a giocare con le infernali macchinette. A dare l’allarme, per fortuna, una commerciante che ha sentito i due piccoli piangere nella macchina e ha chiamato il 113.  

I gemellini si sono salvati e, almeno questa storia, ha avuto il lieto fine. Anche se i gentiroi sono stati denunciati per abbandono di minori. Viene da chiedersi come sia possibile lasciare in macchina dei bambini: è una domanda talmente naturale da essere banale. Si parla di pericoli continui che possono colpire i bimbi. Possibile che esistano dei genitori così sbadati da non saperlo? Oltretutto chiudere bambini, animali, o chiunque in una macchina sotto il sole nelle ore calde della giornata, è, ovviamente, assurdo. Eppure continuano a fioccare notizie sui bambini abbandonati in macchine sotto il sole. Non si vogliono dare giudizi di merito: ma certo è lecito rimanere molto perplessi.

One response to “Gemellini lasciati in auto sotto il sole: per fortuna si salvano

  1. Basta un Satellitare
    Sono un progettista automotive e segalo come la tecnologia possa venire in un aiuto,con semplici soluzioni tecniche.
    In passato ho assistito ad un evento, andato poi a buon fine, di dimenticanza di bimbo in auto e ho proposto sul sito http://www.gpsinfo.it una soluzione immediata al problema.
    Inutile infatti aspettare che i nuovi modelli siano equipaggiati in futuro con soluzioni tecniche lontane a venire e quando i nostri bimbi saranno grandi.
    I nostri bimbi possono essere protetti anche oggi !!! La soluzione proposta inoltre è alla portata di tutti perché vi sono assicurazioni che ‘regalano’ gran parte del dispositivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.