Sparatoria a Morena, Eduardo Sforna è stato ucciso in pizzeria

Ancora violenza e ancora un morto. Questa volta siamo a Roma, precisamente a Morena, un ragazzo ieri sera è stato ucciso da due uomini nella pizzeria in cui lavorava come pony express. Fino a qualche ora fa non si conosceva l’identità del giovane. Dopo alcuni accertamenti però si è capito che si tratta di Eduardo Sforna un giovane di 18 anni incensurato. Qualcuno ha deciso che per lui ieri sera sarebbe dovuto essere l’ultimo giorno di lavoro e ha sparato senza pensarci. Si tratta di due uomini, di cui ancora non si conosce l’identità, che sono entrati in pizzeria a volto coperto e hanno fatto fuoco. Gli uomini sono entrati nella pizzeria quando erano più o meno le 22,00 e hanno esploso 4 colpi. Sono poi scappati su uno scooter nero. Difficile pensare che si trattasse di una rapina, sembra proprio che i due volessero colpire Eduardo. A questo punto ci si chiede perchè, cosa aveva fatto il ragazzo?

Siamo a Morena nella pizzeria Jolly-Eduardo Sforna lavorava da poco nella pizzeria in cui ieri è avvenuto l’agguato per questo i carabinieri stanno cercando di capire che cosa abbia potuto spongere due uomini a entrare e sperare. Che non fosse lui il destinatario dei colpi di pistola? Nella pizzeria c’erano solo un altro paio di persone. Potrebbe anche trattarsi di un avvertimento per il proprietario della pizzeria che è però costato caro al ragazzo. Sono tutte supposizioni perchè ancora non c’è davvero nulla di certo.

Il ragazzo è stato subito trasportato all’ospedale di Tor Vergata ma era troppo tardi perchè uno dei colpi sparati l’ha feriti al torace e ha provocato la morte.

Non ci sono ancora testimonianze che possano dare qualche indizio in più circa la sparatoria di ieri sera. Bisognerà aspettare e cercare di capire perchè è stato scelto Eduardo, se si è quindi trattato di una semplice coincidenza oppure se c’è dell’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.