Napoli, continuano furti e crimini minori

Rubati a Napoli dei termosifoni all’interno di una scuola materna. Il fatto è accaduto nella scuola materna Scialoia, nel rione Pazzigno. Insieme a quattro termosifoni, è stato rubato anche del materiale didattico. A fare la scoperta il custode della scuola che ha avvertito immediatamente la polizia. La scorsa notte i ladri sono entrati nell’edificio da una porta di servizio e hanno causato l’allagamento di alcuni locali per portar via i termosifoni dalle pareti.

Un analogo fatto si era registrato la scorsa notte in una scuola sita in via delle Repubbliche Marinare, alla periferia di Napoli. Nell’Istituto Madre Claudia Russo, sono stati sorpresi tre ladri mentre cercavano di portare via gli infissi di alluminio dalla scuola. I tre giovani sono stati accusati di furto aggravato. La scuola era stata oggetto di furto anche altre volte, ma il materiale rubato si era rivelato telecamere e pc.

Non si ferma a Napoli l’escalation di furti, per di più molto strani che avvengono in città. Presi di mira altari, fontanelle per le strade, oggetti presi da chiese, musei, vie. A volte, come in questi ultimi due casi, oggetti di utilità che sembra partono dalla disperazione della gente. Termosifoni e infissi non sono stati dettati sicuramente dall’esigenze di persone che non possono procurarsi oggetti simili.

In aumento nella città anche scippi a passanti ed anziani. La folla aggredisce due ragazzi che avevano strappato una collanina ad un anziano e ne permettono la cattura da parte della polizia di almeno uno. Una donna invece, scippata morde il suo aggressore.

Sicuramente adesso la tensione a Napoli e dintorni è molto alta e la crisi permette l’aumento di fatti vandalici e criminali, ma alla stesso tempo si scontra contro la satura sopportazione dei cittadini che non hanno alcuna intenzione di sottostare ai soprusi.

Teresa Corrado

2 responses to “Napoli, continuano furti e crimini minori

  1. Pingback: produzione porte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.