Assaltato furgone portavalori sulla A3 Napoli – Salerno

Scene da far west sull’autostrada A3 che collega Napoli a Salerno. Stamattina è stato assaltato un furgone portavalori che transitava sulla A3, appunto, da una banda di malviventi all’altezza di Cava de’ Tirreni. I banditi, forse a bordo di tre autovetture, hanno intercettato il furgone portavalori e lo hanno inseguito, sparando colpi di arma da fuoco e affiancando il mezzo, all’inizio della galleria Seminario. Accerchiati dagli inseguitori e colpiti anche da una fascia chiodata, messa sicuramente sull’asfalto da altri complici, il furgone ha dovuto fermare la propria corsa all’uscita della galleria.

A questo punto, secondo le ricostruzioni, alcuni di loro sarebbero saliti sul tetto dell’automezzo blindato e con l’aiuto di un flex, hanno divelto il tetto, formato da lamiere e sono entrati all’interno portando via tutto il contenuto.

Ancora non è stati possibile quantificare il valore del bottino della banda, ma per fortuna le due guardie giurate all’interno del furgone, sono rimaste illese e non hanno corso gravi pericoli, visto che i malviventi si sono occupati solo del contenuto del furgone.

Per molto tempo il tratto della A3 Napoli-Salerno, compreso da Salerno centro a Fratte, è stato chiuso in direzione sud per permettere alla polizia e ai carabinieri di fare rilevamenti e accertamenti che servono per la ricostruzione della dinamica dell’agguato. Dopo la riapertura, però, sono rimasti rallentamenti in direzione sud del tratto dell’autostrada interessato dalla rapina.

La Questura di Salerno, insieme alla Squadra Mobile, sta indagando attentamente per comprendere la dinamica dell’operazione e per scoprire i componenti della banda che hanno assaltato il furgone, portando a segno un colpo che potrebbe aver fruttato un bel bottino.

Sicuramente resta alta la tensione nella zona di Napoli nelle vicine province dopo i continui attacchi a beni pubblici e a edifici scolastici che hanno messo in allerta le forze dell’ordine. Questo sembra un altro colpo portato a segno dalla malavita o dalla disperazione di chi non ha altra scelta che ricorrere al crimine per vivere.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.