Lutto nel cinema: Vittoria Puccini perde improvvisamente la mamma

Morta la madre di Vittoria Puccini – FIRENZE – Un lutto improvviso nel mondo del cinema. Nel pomeriggio di ieri, 2 settembre 2011, è venuta a mancare improvvisamente la madre di Vittoria Puccini, l’attrice che negli ultimi giorni si trovava impegnata al Festival del Cinema di Venezia, nel ruolo di madrina. Vittoria Puccini avrebbe dovuto condurre la kermesse fino all’ultimo giorno, il 10 settembre. Ma il lutto grave e improvviso che l’ha colpita potrebbe, comprensibilmente, farla rinunciare alla premiazione dell’ultima sera e quindi abbandonare già da ora il Festival a Venezia.

Secondo le ultime notizie, la Puccini aveva già abbandonato Venezia per tornare a casa: sarebbe rientrata per il Festival il prossimo lunedì. Nessuno poteva immaginare quello che sarebbe successo. Una notizia dolorosa che l’ha colpita e l’ha in qualche modo costretta a lasciare tutto, dopo la serata di inaugurazione.

Tutto il mondo del cinema si è detto vicino all’attrice e in una nota del Festival del Cinema si legge che tutto il mondo del cinema, compreso l’ambiente della Biennale e dalla Mostra del Cinema, si è stretto attorno a Vittoria Puccini e al suo dolore.  “Tutta la Biennale e la Mostra le sono vicini con molto affetto”. Sarà la stessa attrice a dover decidere ora cosa fare: se tornare a Venezia e portare avanti l’impegno preso oppure se ritirarsi dal Festival. Qualsiasi decisione sarà naturalmente capita e rispettata dalla Mostra del Cinema di Venezia. La madre di Vittoria Puccini, Laura, aveva solo 60 anni.

Oggi sono arrivate parole di cordoglio anche da parte del sindaco di Firenze Matteo Renzi con le quali ha espresso “la vicinanza sua e tutta la città dopo la scomparsa della madre dell’attrice, morta improvvisamente. A nome mio personale e di tutta la città sono vicino a te e alla tua famiglia in questo momento di dolore”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.