Costa Concordia, trovata la piccola Dayana e altri tre corpi

Questa mattina sono riprese le operazioni di recupero dei dispersi della tragedia della Costa Concordia avvenuta il 13 gennaio 2012. Poco dopo è stata data la notizia del ritrovamento di quattro corpi, tra loro anche la piccola Dayana Arlotti, la bimba di 5 anni di Rimini.

Il personale del corpo nazionale dei vigili del fuoco ha trovato i corpi all’interno del ponte 4, le ricerche erano partite ancora una volta da lì, dove in seguito ad uno screening effettuato con alcune testimonianze di sopravvissuti che indicavano i punti dove potevano trovarsi i dispersi in base all’ultima volta in cui li avevano visti. Si tratterebbe di due uomini, di una donna e della piccola Dayana. Dei quattro corpi individuati ne sono stati recuperati al momento solo tre a causa delle difficili condizioni di operatività.

La bimba era in crociera sulla Costa Concordia con il suo papà, anche lui disperso, e la compagna Michela Maroncelli che invece si è salvata. Era abituata a viaggiare con il suo papà che da poco si era ripreso dopo aver sofferto tanto a causa del diabete e di due trapianti ricevuti. Voleva prendere il meglio dalla vita e la sua bimba rappresentava gran parte della sua gioia. Dayana è la vittima più giovane di questo dramma. Per 40 giorni il suo corpicino è rimasto intrappolato in quella enorme nave, adesso la sua mamma potrà almeno avere una tomba su cui piangere tutto il suo immenso dolore.

Appena saputa la notizia dal suo legale, Susy Albertini è partita per l’isola del Giglio senza fare domande.

Sale purtroppo a 21 il numero dei morti intrappolati nella Concordia, mentre i dispersi sono ancora 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.