Bimbi morti in Svizzera, i superstiti: “L’autista cambiava un dvd”

Tragedia in Svizzera: l’autista del bus cambiava un dvd – Ci siamo occupati del tragico incidente stradale avvenuto in un tunnel, in Svizzera, che ha visto coinvolta un’intera scolaresca. Come sappiamo, sono 28 le vittime dell’incidente stradale. E 22 di queste sono bambini. Bambini felici, che tornavano dalla loro gita, probabilmente la loro prima settimana intera lontani da casa senza mamma e papà. Con loro ovviamente c’erano alcuni insegnanti: sono 6 gli adulti rimasti vittime dell’incidente stradale. Non ci sono giustificazioni, non ci possono essere spiegazioni nel cuore di chi ha perso un figlio questo tragico modo. Ma oggi arrivano le prime testimonianze dei bambini che per fortuna sono rimasti solo feriti. I bambini, con la loro innocenza tipica dell’età che stanno vivendo, affermano che prima dello schianto l’autista stava cambiando un dvd. Ecco le ultime notizie.

Tragedia in Svizzera: l’autista del bus cambiava un dvd – A riportare la notizia, all’indomani della tragedia che ha sconvolto l’Europa intera, è il giornale fiammingo Het Laatste Nieuws, sul suo sito Internet. Il giornale cita le testimonianze di alcuni bambini sopravvissuti alla strage. Oggi resta un dolore, silenzioso ed una rabbia che scoppia dentro e logora l’anima. Sono la rabbia e il dolore di tutti i familiari delle vittime del tragico incidente. Sono le 22 mamme e i 22 papà che non riescono a darsi pace, che hanno mandato il loro figlio in gita perché “è giusto così”, perché “lo abbiam fatto tutti”, con le mille preoccupazioni nel cuore e con un “Ciao” che è diventato maledettamente un “addio”. Le immagini strazianti dei familiari delle vittime oggi stanno facendo il giro del mondo. E l’intero Belgio è sotto shock per la vicenda. Un incidente che ha delle vittime innocenti, che ha scosso l’intera Europa. E non ci sono parole per descrivere quello che si prova adesso, quando di una gita di divertimento rimangono solo lamiere contorte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.