Sarah Scazzi: Sabrina è innocente? Le ultime notizie da Quarto Grado

Sabrina Misseri ha ucciso Sarah o è innocente? Le ultime notizie sul caso arrivano da Quarto Grado.

Sabrina Misseri è innocente? Oppure ha ucciso lei Sarah Scazzi? E’ di questo – tra gli altri casi – che si è tornati a parlare ieri, nell’ultima puntata di Quarto Grado. Salvo Sottile ha fatto ascoltare una registrazione del verbale (con voci diverse dalle reali) dell’ultima udienza in cui ha parlato Sabrina Misseri. Anche in questo caso, la cugina di Sarah Scazzi ha negato con tutta se stessa di aver ucciso la 15enne di Avetrana e ha detto di avere avuto sempre un rapporto bellissimo con la cugina minore. Sabrina ha inoltre giurato di non aver mai avuto alcun battibecco con Sarah per una presunta gelosia nei confronti di Ivano Russo. La giovane è stata chiara: l’unico colpevole sarebbe e rimarrebbe suo padre, Michele Misseri. Ecco tutte le ultime notizie.

Secondo le ultime notizie emerse sempre da Quarto Grado, Michele Misseri, il padre di Sabrina, teme di essere avvelenato. Nell’ennesima lettera scritta alla figlia in carcere infatti, dichiara di aver ricevuto, nella buca delle lettere, due fette biscottate con dei buchi sopra. L’uomo ha paura che si tratti di un gesto intimidatorio, dal momento che già i gatti della sua villetta sono stati avvelenati, da qualcuno che lo crede colpevole, probabilmente.

Inoltre, dalle ultime novità emerse dal processo, ci sarebbe un’intercettazione ambientale che “incastrerebbe” Sabrina, almeno stando a quanto Michele Misseri dice alla primogenita, Valentina Misseri. L’uomo si rivolge a lei dicendo, in dialetto: “Ce sta muccia la Sabrina?” che tradotto significherebbe: “Cosa sta nascondendo Sabrina?”. Anche questo è un indizio che porta l’accusa a pensare che sia stata proprio lei, assieme alla madre Cosima, ad uccidere la cugina 15enne di Avetrana.

Vi ricordiamo che le ultime notizie sul caso sono disponibili in tempo reale anche su Facebook, cliccando qui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.