Francia, neonato nel congelatore: è stata la madre

È successo in Francia, a Morains, non lontano da Grenoble nella regione dell’Isere. Un neonato è stato ritrovato congelato in un frigorifero. Una vicenda che lascia impietriti e senza parole. La madre, di 28 anni, è stata arrestata. A trovare il bebè il fidanzato della donna, nonché convivente da nove mesi. L’uomo è rimasto sconvolto e molto turbato dalla raccapricciante scoperta. Spaventato e incerto sul da fare, alla fine ha deciso di andare a denunciare il tutto alla polizia. Gli agenti si sono subito attivati nel perquisire l’appartamento della donna, ma senza trovare nulla.

Il procuratore della Repubblica di Grenoble, Jean-Yves Coquillat, racconta: «il ragazzo ha passato tutto la giornata di ieri a farsi domande su ciò che avrebbe dovuto fare e questa mattina, non facendocela più, è andato a denunciarlo ai gendarmi». È stata la donna stessa a confessare agli agenti, dopo interrogatori e sollecitazioni varie, il delitto.

Ha così condotto gli agenti nel luogo in cui avrebbe gettato il bebè, ovvero in un’aiuola, a circa 2 chilometri dalla propria abitazione. Nel frattempo si attendono i risultati dall’autopsia, prevista per oggi. La mamma del bebè, con la fedina penale pulita, aveva già due figli di 2 e 8 anni. Adesso la donna è sotto controllo della polizia, aspettando nuovi indizi che possano in qualche modo dare un senso e una conclusione a questa atroce tragedia che ha sconcertato l’intera cittadina francese.

È davvero inconcepibile che una madre arrivi a compiere un gesto del genere nei confronti nel proprio figlio. Ci si chiede ora come gli altri due bambini vivranno questa vicenda che ha portato via da loro un fratellino e, molto, probabilmente allontanerà anche la madre da loro. Ci affidiamo al lavoro della giustizia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.