Vendola: Pronto a discutere con Renzi del job act


Con l’entrata ufficiale di Renzi nell’arena politica nazionale, il panorama generale sembra vedere un generale riposizionamento dei singoli partiti in relazione alle novità promesse dal neosegretario del Partito Democratico. Se Berlusconi vede in Renzi un possibile interlocutore migliore di quelli avuti nel passato, Alfano dichiara che il suo job act è tutto fuorché moderno e Letta, per stessa ammissione del sindaco di Firenze, sembra non nutrire molta fiducia in lui; a dire la sua sul possibile futuro candidato premier del centrosinistra è anche Nichi Vendola, leader di Sel.
Secondo quanto dichiarato dal governatore della Puglia, “Renzi rappresenta una speranza per il Paese“.
Vendola però avverte il governo e lo stesso Renzi del rischio di bruciare la possibilità di cambiamento: “(Renzi, ndr) Rischia di logorarsi rapidamente se ogni giorno deve dare una registrata a questo governo dalla natura ambigua e dalla proiezione programmatica altalenante come un dondolo nevrotico e contraddittorio, come sui diritti civili o su come governare una societaà multietnica”.
Per il leader di Sel ciò che tiene legati gli alleati di questo governo è la disciplina ai diktat provenienti da Bruxelles: “Alla fine – continua Vendola – l’unico collante vero si chiama austerity“. Vendola, poi, si è detto pronto a discutere con il neosegretario del Partito Democratico anche per quanto riguarda la riforma del lavoro: “Sono interessato a parlare con Renzi del Jobs Act, perché, a prescindere dai dettagli, rimette al centro la democrazia e il lavoro. Non mi pare che il governo Letta sia in grado di farlo se il ministro dell’Economia pensa che ci sia ripresa quando aumentano la disoccupazione e la povertà assoluta”.
Le parole del governatore della Puglia riaprono così a sinistra l’orizzonte politico del Partito Democratico e della coalizione che, al di là della legge elettorale con cui si andrà alle urne, dovrà presentarsi davanti agli elettori come alternativa al centrodestra.

Vendola: Pronto a discutere con Renzi del job act


Con l’entrata ufficiale di Renzi nell’arena politica nazionale, il panorama generale sembra vedere un generale riposizionamento dei singoli partiti in relazione alle novità promesse dal neosegretario del Partito Democratico. Se Berlusconi vede in Renzi un possibile interlocutore migliore di quelli avuti nel passato, Alfano dichiara che il suo job act è tutto fuorché moderno e Letta, per stessa ammissione del sindaco di Firenze, sembra non nutrire molta fiducia in lui; a dire la sua sul possibile futuro candidato premier del centrosinistra è anche Nichi Vendola, leader di Sel. (altro…)

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close