Inghilterra, uomo costruisce sedia elettrica per uccidere la moglie

Un uomo inglese costruisce una sedia elettrica per uccidere la moglie. Non è la trama di un film, ma ciò che è realmente accaduto in Inghilterra, nel Lancashire. L’uomo che ha costruito la sedia elettrica, è Andrew Castle, ed ha 61 anni. Ha costruito minuziosamente una sedia elettrica, con la quale aveva progettato di uccidere la moglie, colpevole di volere il divorzio da lui. L’uomo aveva creato la sedia elettrica attraverso il collegamento di cavi ad una poltrona di metallo, all’interno del garage della loro casa. Il suo piano era quello di colpire la moglie con un manganello di gomma, per tramortirla. Solo in quel momento avrebbe attivato la sedia elettrica per mettere in atto il piano omicida. Ma la moglie Margaret, di soli 18 anni, ha capito di essere in pericolo, e dopo una colluttazione con suo marito, è riuscita a scappare. A salvarla è stato un passante, al quale la donna aveva chiesto aiuto.

Quando la polizia è giunta nell’abitazione della strana coppia di coniugi, Andrew Castle ha tentato di uccidersi, ma senza successo. A quel punto non ha potuto negare l’evidenza, confessando il suo crudele piano omicida agli agenti.

Si tratta dell’ennesimo caso di uomini che non sopportano di essere lasciati dalle mogli, e perdono la testa. Ma fortunatamente il piano omicida dell’uomo, che avrebbe voluto fulminare sua moglie in maniera atroce tramite una sedia elettrica, non è andato a buon fine. La giovane donna è sotto shock, ma fortunatamente sta bene. Sicuramente in futuro ci penserà due volte, prima di dire ad un uomo di volerlo lasciare.

A.D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.