Libia ultime notizie, si combatte ancora: i ribelli attaccano Bani Walid

Incredibile cambio di rotta tra i ribelli e i negoziatori per la resa della città di Bani Walid. Nonostante nei giorni scorsi le due fazioni abbiano continuato a negoziare per la resa della città, anche facendosi riprendere dalla tv, i ribelli hanno deciso di non rispettare l’ultimatum che sarebbe scaduto sabato e hanno attaccato la città. Secondo il portavoce del Consiglio militare di Misurata le forze ribelli sono entrate nella città e combattono casa per casa alla ricerca dei fedelissimi di Gheddafi che sempre secondo loro, si nascondono tra la popolazione.

Eppure solo pochi giorni fa il Cnt aveva comunicato che nella città il 90% della popolazione voleva arrendersi ai ribelli e permettere loro l’ingresso senza spargimenti di sangue. Adesso, invece, si combatte e si spara in una continua caccia all’uomo che ha trasformato anche BaniWalid in un campo di battaglia. Secondo il portavoce dei ribelli, sarebbero entrati in azione delle cellule dormienti. A riferire delle sparatorie per le strade, militari rientrati a Misurata che affermano che gli scontri che avvengono a Bani Walid sono sporadici, ma continuano nonostante l’avanzare della notte.

I ribelli sono stanchi di aspettare che le città che resistono ancora, non abbandonino il predominio di Gheddafi e hanno annunciato che l’offensiva è imminente, soprattutto se non si arriverà a nulla. Il 10 scadono anche gli ultimatum alle città di Sirte e Sebha, ma se queste continueranno ad opporsi e ad essere fedeli al rais, dovranno subire l’avanzata militare dei ribelli che hanno tutta l’intenzione di porre fine a questo stallo attraverso un’azione militare decisa e veloce.

Teresa Corrado

2 responses to “Libia ultime notizie, si combatte ancora: i ribelli attaccano Bani Walid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.