Inps contatterà chi ha diritto a Bonus bebè, Reddito di cittadinanza e Naspi


inps bonus bebè reddito cittadinanza naspi

L’Inps contatterà chi ha diritto a Bonus bebè, Reddito di cittadinanza e Naspi. Questa è la novità che arriva dal prossimo 9 ottobre con il progetto denominato “INPS per tutti“. Dunque non dovranno più essere i cittadini a presentare domanda e a districarsi tra tutte le cose burocratiche da fare, ma sarà l’Istituto a provvedere a contattare chi può beneficiare di queste prestazioni perché ha tutte le carte in regola. Il progetto in questione nasce con l’obiettivo di aiutare le fasce deboli, inconsapevoli di poter accedere a questi benefici per emarginazione geografica, difficoltà nell’utilizzo di internet, o anche disagio personale. Si tratta di individui burocraticamente esclusi che dunque non sono a conoscenza di poter ottenere determinate prestazioni da parte dell’Inps. Scopriamo quindi cosa sta succedendo.

Inps contatterà chi ha diritto a Bonus bebè, Reddito di cittadinanza e Naspi: ecco le novità con il progetto “Inps per tutti”

Il progetto “Inps per tutti” riguarda le persone in difficoltà. Si tratta di chi vive in povertà assoluta, dei senza tetto o senza fissa dimora. Sono compresi anche gli utenti non consapevoli dei propri diritti, per vari motivi. Inoltre ci si occupa di chi abita in Comuni che sono distanti dalle sedi dell’Inps. Dunque in questi casi è l’Inps ad andare dai cittadini per dir loro di poter accedere a determinati sussidi.


Dunque l’Inps busserà alla porta di chi può beneficiare di Bonus bebè, Reddito di cittadinanza e Naspi. Verranno contattati in varie aree in cui possono recarsi, al fine di informarli di poter accedere a questi sussidi. Per questo motivo l’Inps si doterà di unità mobili e anche di gazebo allestiti in certe aree con addetti dell’Inps, volontari e assistenti sociali dei Comuni. L’obiettivo è quello di informare chi non può farlo da sé, perché impossibilitato a vario titolo. Verrà dunque sottoposto un questionario per individuare i possibili beneficiari.

Oltre a Bonus Bebè, Reddito di cittadinanza e Naspi, con il questionario si vuole scoprire se i cittadini possono aver diritto ad una serie di prestazioni: assegno sociale, maternità dei Comuni, assegno familiare dei comuni, bonus asilo nido, premio nascita, invalidità civile.

La nobile iniziativa dell’Inps partirà dalle città metropolitane in cui c’è molta povertà radicata. Si punta a rimuovere tutti gli ostacoli di tipo burocratico che costituiscono un limite per alcune persone che vivono in condizioni di disagio. In questo modo si vuole mettere a punto una lotta alla povertà consentendo l’accesso a benefici che possono migliorare la condizione di alcune fasce della popolazione.


Leggi altri articoli di Economia

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close