Pensioni ultime notizie esodati: arriva l’emendamento tanto atteso

pensioni esodati emendamento

Pensioni ultime notizie esodati: promesso l’emendamento tanto atteso per sbloccare la situazione. A dirsi soddisfatto è il Comitato 6.000 esodati esclusi, che da tempo lotta per i diritti di queste persone rimaste penalizzate dalla riforma Fornero. Alcuni degli appartenenti al Comitato in questione hanno partecipato a Roma alla manifestazione, insieme ai sindacati. A parlare dei risultati ottenuti è stata Gabriella Stojan, tramite il profilo Facebook. E’ infatti stato possibile incontrare i parlamentari della maggioranza sia prima che dopo la manifestazione. Questi hanno rassicurato gli esodati circa la presentazione di un emendamento alla Legge di Bilancio 2020 in Senato. Questo sarebbe dunque sotto esame ed è stato visionato da alcuni componenti del Comitato. Si tratta di un passo importante, nonostante non costituisca una certezza circa la sua approvazione.

Pensioni esodati ultime notizie, l’emendamento c’è: tutte le news

Nella giornata di sabato ha avuto luogo, a Roma, una manifestazione dei sindacati insieme ai pensionati. Tra loro c’erano anche alcuni del Comitato 6.000 esodati esclusi. Hanno incontrato dei parlamentari ottenendo una risposta riguardo l’emendamento sulla loro situazione. Si tratta per ora di un passo importante, anche se non si sa se questo verrà approvato e se subirà delle modifiche.

Cosa chiedono gli esodati e chi sono

Gli esodati sono dei lavoratori che, a seguito della Legge Fornero, sono rimasti con l’amaro in bocca. Dal 2011 sono stati lasciati senza lavoro, senza stipendio e anche senza pensione. Infatti la Fornero ha aumentato l’età pensionabile nel momento in cui erano vicini al pensionamento. Avevano lasciato prima il lavoro in virtù della possibilità di ottenere un’indennità provvisoria per un certo periodo, firmando il licenziamento volontario. Nel periodo che li separava dalla pensione potevano dunque beneficiare di un’indennità di mobilità. L’aumento dell’età pensionabile ha stravolto ovviamente i loro piani, di fatto penalizzandoli. Perciò, non potendo ottenere la pensione nel periodo preventivato, si sono ritrovati a non avere più nulla.

I Governi che si sono succeduti in questo periodo hanno cercato di risolvere la situazione in qualche modo e sono state messe a punto ben 8 salvaguardie. Nessuna di queste ha potuto però mettere un punto a questa spiacevole situazione in cui si sono ritrovati tali lavoratori loro malgrado. Dunque le loro richieste continuano e pare siano state accolte in un emendamento.

La speranza, per il Comitato 6.000 esodati esclusi e per i sindacati, è quella di poter ridare dignità a questi lavoratori rimasti beffati dalla Legge Fornero in tempi non sospetti. Riuscirà questo emendamento ad accontentarli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.