Pensioni ultime notizie, la battaglia degli esodati: ecco chi sono e cosa chiedono

pensioni esodati

Pensioni ultime notizie, continua la battaglia degli esodati che fanno delle richieste specifiche al fine di veder salvaguardati i loro diritti. Ma chi sono gli esodati? E cosa chiedono al Governo in vista della manovra finanziaria? Si tratta di circa 6mila persone che sono rimaste prive di certezze nonostante le diverse riforme del sistema pensionistico realizzate in questi anni. Ora il Comitato Esodati Contributori Volontari e il Comitato 6.000 Esodati Esclusi, hanno inoltrato una richiesta di incontro urgente al Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e al Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo. L’incontro ha lo scopo di porre l’accento sull’istanza di riapertura degli esodati dell’Ottava Salvaguardia per i 6mila esodati rimasti, da mettere all’interno della Legge di Bilancio. A dirlo è stata Gabriella Stojan, amministratrice del Comitato 6.000 Esodati Esclusi. Quest’ultimi sono gli esclusi a causa delle discriminazioni presenti nell’Ottava Salvaguardia. Per loro si ritiene necessario un intervento urgente.

PENSIONI ULTIME NOTIZIE, CHI SONO GLI ESODATI?

Il problema relativo agli esodati va avanti ormai da anni, dal 2011. Si tratta dei lavoratori che, a causa della Legge Fornero, sono stati penalizzati per via dell’aumento dell’età pensionabile quando erano prossimi al pensionamento. In questi anni loro stessi si sono descritti come persone senza lavoro, senza stipendio e senza pensione. Al fine di salvaguardare questi lavoratori, ci sono state otto salvaguardie, ma nessuna ha risolto il problema in via definitiva.

Ma chi sono gli esodati nello specifico? Questa tipologia di lavoratori sono coloro che hanno lasciato il lavoro in anticipo potendo beneficiare di un’indennità provvisoria. Hanno dunque firmato il licenziamento volontario avendo la possibilità di usufruire dell’indennità di mobilità nel periodo che li separava dall’età pensionabile. Con l’introduzione della Legge Fornero nel 2011, questi lavoratori sono rimasti beffati. Infatti è stata spostata in avanti l’età pensionabile. Gli esodati dunque non hanno potuto percepire le loro pensioni nei tempi che erano previsti precedentemente e sono rimasti senza lavoro e senza stipendio.

COSA CHIEDONO GLI ESODATI IN VISTA DELLA LEGGE DI BILANCIO

Ora, in vista della prossima Legge di Bilancio, gli esodati chiedono a gran voce che la riforma delle pensioni prenda in considerazione la loro situazione risolvendo il problema in maniera definitiva. Per questo hanno chiesto un incontro con Nunzia Catalfo e Roberto Guarnieri, Ministri rispettivamente del Lavoro e dell’Economia. Ciò che vogliono ottenere è un intervento urgente che consideri la loro specifica posizione ormai aperta da anni e non risolta da ben otto salvaguardie. Non ci resta che attendere aggiornamenti su questa situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.