Partita Iva, bonus aggiuntivo di 1500 euro: a chi tocca

partita iva bonus aggiutivo


Novità in arrivo per i titolari di Partita Iva che potranno usufruire di un bonus aggiuntivo di 1.500 euro (in tre mesi) garantito dall’Inps. A patto però di rispettare alcuni requisiti considerati fondamentali da parte dell’Ente Previdenziale dello Stato. A chi tocca, dunque, il bonus da 1.500 euro? Scopriamo tutte le informazioni utili al riguardo.

Bonus partita Partita Iva, qualche info

Intanto, il bonus aggiuntivo di 1.500 euro è considerato erogabile solo a favore di alcune categorie di lavoratori autonomi e collaboratori coordinati e continuativi in ragione della sospensione delle loro attività lavorative. Oltre al bonus erogato per i mesi di marzo, aprile e maggio, dunque, eccone un altro annunciato nella circolare n. 104 pubblicata il 18 settembre 2020 dall’Inps. Il totale del bonus, che può essere erogato per un massimo di 3 mesi, è appunto 1.500 euro.

Partita Iva, bonus aggiuntivo di 1500 euro: a chi tocca

L’Inps stilla un elenco dettagliato di coloro che possono usufruire del nuovo incentivo dello Stato.

  • collaboratori coordinati e continuativi, con rapporto attivo alla data del 23 febbraio 2020
  • lavoratori autonomi o professionisti, compresi i titolari di attività di impresa, iscritti all’assicurazione generale obbligatoria e alle forme esclusive e sostitutive della stessa
  • titolari di rapporti di agenzia e di rappresentanza commerciale
  • liberi professionisti, titolari di partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo, iscritti alla Gestione separata
  • liberi professionisti iscritti alle casse autonome professionali
  • lavoratori che alla data del 23 febbraio 2020 erano in attività lavorativa e iscritti alle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi artigiani, commercianti, coltivatori diretti, mezzadri e coloni
  • imprenditori agricoli professionali iscritti alla gestione autonoma agricola, nonché i coadiuvanti e coadiutori artigiani, commercianti e lavoratori agricoli iscritti nelle rispettive gestioni autonome

Attenzione però: pur rientrando in queste categoria, potrete avere accesso al bonus solo se considerati residenti o domiciliati in quelle che sono state considerate le “zone rosse”, ovvero quelle maggiormente colpite dagli effetti devastanti del Coronavirus.

Come fare richiesta di bonus partita iva

Se avete tutte le carte in regola potrete fare domanda di bonus esclusivamente in via telematica, utilizzando i consueti canali messi a disposizione per i cittadini e per gli enti di Patronato direttamente sul sito internet dell’Inps. In alternativa potrete usare il Contact Center: in questo caso i numeri da contattare sono: 803 164 (da rete fissa) oppure 06 164164 (solo da rete mobile). Avrete tutte le informazioni utili per poter poi procedere con la richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.