Bonus mobili 2021 news, soglia innalzata fino a 16mila euro

bonus mobili 2021

Torniamo a occuparci di Bonus mobili 2021, ovvero della preziosa possibilità di acquistare nel nuovo anno elementi di arredo per la casa (e non solo) risparmiando un bel po’. Tante sono le novità previste per questo incentivo che il Governo ha contemplato nella nuova Legge di Bilancio anche per i prossimi 12 mesi. La detrazione resterà del 50% delle spese documentate per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici ma sarà innalzato il tetto massimo previsto che passerà da 10mila a 16mila euro. Ecco tutte le novità sul Bonus mobili 2021 e come fare per richiederlo.

Bonus mobili 2021 news: si può spendere fino a 16mila

E’ questa la novità più grande contemplata dalla nuova Legge di Bilancio su questo incentivo. Prima si potevano fare spese fino a 10mila euro, adesso fino a 16mila. La detrazione resta del 50% delle spese documentate per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici. Una buona possibilità da sfruttare, insomma, per tutti coloro che intendono acquistare mobili o elettrodomestici per la loro abitazione e che potranno così sfruttare questo incentivo per vedersi “rimborsare” parte delle spese sostenute (in questo caso la metà esatta). Ovviamente, tutto dovrà essere dimostrabile a partire dai pagamenti. Occorrerà insomma conservare la documentazione che dimostri il reale acquisto di elementi d’arredo per la casa o di elettrodomestici vari (ricevuta del bonifico oppure di avvenuta transazione per i pagamenti con carta di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente, fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti). Infine, è bene specificare che la richiesta per la nuova edizione del bonus può essere avanzata solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2020.

Bonus mobili 2021, come richiederlo

In assenza di nuove disposizioni, è logico pensare che il procedimento per la richiesta del Bonus mobili 2021 sarà lo stesso dell’anno 2020. Il bonus spetta unicamente al contribuente che usufruisce della detrazione per le spese di intervento di recupero del patrimonio edilizio. La detrazione si può ottenere indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Redditi persone fisiche). In questo caso, per non incappare in errori che potrebbero far sfumare la possibilità di sfruttare questo incentivo, il consiglio è quello di farvi guidare da un bravo professionista che saprà darvi buoni consigli su come ottenere il massimo degli sgravi ottimizzando i vostri risparmi. Per avere la detrazione sugli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici occorre effettuare i pagamenti con bonifico o carta di debito o credito.

Cosa rientra nel Bonus Mobili 2021

Letti, armadi, cassettiere, librerie ma anche scrivanie, tavoli, sedie e comodini. E ancora, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione: l’elenco di oggetti da acquistare usufruendo di questo incentivo sono davvero moltissimi. Per quanto riguarda gli elettrodomestici, il bonus copre l’acquisto di quelli con classe energetica non inferiore alla A+ (A o superiore per i forni e lavatrici), come rilevabile dall’etichetta energetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.