Pensioni anticipate 2021, ecco quali sono i piani di Draghi su Quota 100 e flat tax

mario draghi, piani sulle pensioni anticipate

Quali sono le novità sulle pensioni anticipate 2021 con il nuovo Governo Draghi? A fornire delle anticipazioni al riguardo è stato Riccardo Molinari, il capogruppo della Lega alla Camera. Ai microfoni di Radio Cusano Campus durante la trasmissione ‘L’Italia s’é desta’, ha fatto sapere cosa è emerso nel corso dei colloqui con Draghi. Il politico leghista si è trovato d’accordo con il pensiero che il neo premier ha sugli investimenti, ma non con quello riguardante Quota 100 e flat tax. Dalle sue parole quindi, è stato possibile fare una sorta di quadro con le ipotesi che si potrebbero mettere poi nero su bianco nei prossimi giorni. Certo è ancora presto per avere delle certezze, ma ci sarebbero delle basi su cui riflettere.

PIANI DEL GOVERNO DI MARIO DRAGHI SULLE PENSIONI ANTICIPATE 2021: COSA PENSA DI FARE CON LA QUOTA 100 E LA FLAT TAX

In questi giorni si è parlato dei piani che il neo premier ha sulle scuole ed ecco che oggi sono state svelate le sue intensioni sul futuro di Quota 100 e flat tax. Molinari ha scoperto le carte sui piani di Mario Draghi che riguardano le risorse da spendere per il Ricovery Fund e il comparto previdenziale. Il capogruppo della Lega alla Camera appare diviso a metà, in quanto sul primo punto non ha nulla da dire, mentre sul secondo si ritrova in disaccordo. Nei primi colloqui privati il neo premier è riuscito a convincere i leghisti, parlando dei vari investimenti produttivi. Draghi non ha intenzione né di toccare il Titolo V della Costituzione né di aumentare la tasse. Inoltre, non ci sarà il patrimoniale. Il neo premier ha anche parlato della sburocratizzazione degli appalti sul modello Genova, con lo scopo di far partire gli investimenti pubblici e di creare più possibilità di lavoro. Ma il Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana ha anche anticipato alcuni dettagli che non sono piaciuti al gruppo leghista. Scendendo nel dettaglio, ciò che ha fatto storcere il naso riguarda il mancato rinnovo di Quota 100. Non solo, Molinari ha rivelato che non ci sarà la flat tax.

AUMENTO DELLE PENSIONI DI INVALIDITÀ: LA SITUAZIONE ATTUALE

Cosa accadrà dunque alle pensioni anticipate 2021? La Lega aveva chiesto un ritorno dei ministeri della disabilità. Ma ora che questo è stato affidato alla leghista Erika Steffani, sono tante le persone con disabilità ad avere non pochi dubbi sull’aumento delle pensioni di invalidità. Gli invalidi parziali e quelli totali che hanno un partner che lavora, avendo cumulato redditi e superando la soglia limite di 14.447 euro, non hanno avuto accesso all’aumento e ai precedenti 286 euro. Per tale motivo, oggi sperano che con il nuovo Governo Draghi questa situazione possa cambiare e che i requisiti per ottenere l’aumentano diventino più larghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.