Rinnovo contratto statali: le ultime news su aumenti e bonus

Rinnovo contratto statali: ultime news

Il ministro Brunetta ha intenzione di fare molti cambiamenti nel mondo della Pubblica amministrazione. E muove i primi passi in diverse direzioni. E’ un momento di potenziale cambiamento per i lavoratori statali che in questo periodo di grande crisi dovuta alla pandemia sono comunque al centro della battaglia portata avanti dai sindacati con il Governo. E proprio in questi giorni sembrano esserci grandi novità per quanto riguarda i contratti dei lavoratori statali che potrebbero prevedere un aumento e anche alcuni bonus. Sono queste, essenzialmente, le misure che dovrebbero far parte del nuovo accordo tra il governo e i sindacati che verrà messo a breve su carta. Scopriamo dunque quali saranno i punti cardine di questo nuovo accordo e come i lavoratori statali potranno usufruirne.


Rinnovo contratto statali: bonus eccellenze e innovazione

Due bonus: uno per le eccellenze e uno per l’innovazione, secondo le prime indiscrezioni trapelate in merito. Si tratta di strumenti considerati come premi per i lavoratori statali, con l’obiettivo di incentivarli a lavorare sempre meglio. I due bonus, per la verità, erano già stati proposti dal Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, più di dieci anni fa (era il 2009) e tornano adesso alla ribalta come incentivo concreto per una determinata categoria di lavoratori.

Nel 2009 i due bonus erano anche finiti in un decreto legislativo ma non erano mai stati riconosciuti di fatto finendo nel dimenticatoio. Tornano in auge oggi, nel 2021, e stavolta la loro concretizzazione sembra decisamente più reale. Adesso ci sarà da capire a quanto potranno ammontare questi due bonus. Per il momento Renato Brunetta, che li ha riproposti una volta investito della carica di Ministro della Pubblica Amministrazione, non ha parlato di cifre specifiche.

Il bonus eccellenze sarà assegnato alle performance eccellenti individuate in non più del 5% del personale, dirigenziale e non, che si è collocato nella fascia di merito alta. A ogni amministrazione spetterà dunque l’obbligo di compilare una graduatoria delle valutazioni individuali del personale (sia dirigenziale che non), sulla base dei livelli di performance, necessaria per assegnare il bonus.

Il bonus per l’innovazione, invece, verrà assegnato – come si legge sul decreto – “al miglior progetto realizzato nell’anno, in grado di produrre un significativo cambiamento dei servizi offerti o dei processi interni di lavoro, con un elevato impatto sulla performance dell’organizzazione“.

Un unico vincolo: non si potrà concorrere per entrambi i bonus ma solo per uno.

Rinnovo contratto statali: ultime news su aumenti

Oltre ai due bonus appena elencati, il rinnovo del contratto per gli statali prevede anche un aumento di 107 euro. L’aumento era già stato deciso da Marianna Madia, ministra nei governi Renzi e Gentiloni e dovrebbe diventare concreto a breve. Con la Legge di Bilancio del 2021, lo stanziamento complessivo a regime su tutta la Pubblica amministrazione ha raggiunto la cifra complessiva di 6,8 miliardi di euro: una cifra di tutto rispetto che comporterà benefici, in termini di più soldi, a chi lavora nella Pubblica Amministrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.