Pensioni luglio 2021: a chi spetta la quattordicesima, gli importi

Pensioni luglio 2021: a chi spetta la quattordicesima

Sono in arrivo le pensioni di luglio 2021 che saranno pagate seguendo un ordine alfabetico e in anticipo di qualche giorno rispetto al primo del mese, come sempre succede da un po’ di tempo a questa parte, al fine di evitare assembramenti alle Poste. Ma a chi spetterà la quattordicesima che di solito viene riscossa proprio in questo periodo dell’anno?

Non tutti infatti avranno diritto alla quattordicesima che varia da 366 a 655 euro e verrà semplicemente sommata alla cifra che generalmente viene corrisposta al pensionato ogni mese. Scopriamo allora chi, con la riscossione della pensione di luglio 2021, potrà vedersi accreditare una cifra più cospicua del previsto.

Pensioni luglio 2021: a chi spetta la quattordicesima

Come già accennato, non tutti i pensionati hanno diritto a riscuotere di più con la pensione di luglio 2021. La quattordicesima una tantum non spetta per esempio agli invalidi civili e ai pensionati sociali. Ne hanno invece diritto i pensionati che hanno versato contributi all’Inps, oppure alla gestione del pubblico impiego e all’ex Enpals (spettacolo e sport).

Non solo. Tra i requisiti richiesti per poter ricevere la quattordicesima c’è anche il raggiungimento dei 64 anni di età il cui reddito complessivo arriva fino a un massimo di 1,5 e 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti (FPLD). Insomma ricevere la quattordicesima potrebbe essere più complicato del previsto visto che i paletti istituiti dall’Inps sono numerosi.

Quattordicesima luglio 2021: importo

L’importo della quattordicesima è vario e dipende da alcune precise varianti messe in conto dall’Inps che spiega con chiarezza importi e categorie di lavoratori ai quali spetta la maggiorazione della pensione. Nel dettaglio, l’Inps specifica che importo aggiuntivo per i pensionati con assegno fino a 1,5 volte il trattamento minimo varia in base agli anni di contributi:

  • 437 euro per ex lavoratori dipendenti con almeno 15 anni di contributi versati e agli ex lavoratori autonomi con almeno 18 anni di contributi
  • 546 euro per ex lavoratori dipendenti dai 15 anni ai 25 anni di contributi versati e agli ex lavoratori autonomi dai 18 anni ai 28 anni di contributi
  • 655 euro per ex lavoratori dipendenti con oltre 25anni di contributi versati e agli ex lavoratori autonomi con oltre 28 anni di contributi

Per coloro che invece hanno un assegno pensionistico fino a 2 volte il trattamento minimo la quattordicesima cambia in base agli anni di contributi:

  • 336 euro per gli ex lavoratori dipendenti con almeno 15 anni di contributi versati e agli ex lavoratori autonomi con almeno 18 anni di contributi
  • 420 euro per gli ex lavoratori dipendenti dai 15 anni ai 25 anni di contributi versati e agli ex lavoratori autonomi dai 18 anni ai 28 anni di contributi
  • 504 euro per ex lavoratori dipendenti con oltre 25 anni di contributi versati e agli ex lavoratori autonomi con oltre 28 anni di contributi

Ultima specifica: riceveranno la quattordicesima con la pensione di luglio 2021 coloro che perfezionano i requisiti entro il 31 luglio 2021. Dal 1° agosto in poi, coloro che saranno in possesso dei requisiti riceveranno il pagamento della 14esima col mese di dicembre 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.