Gp Cina 2011: vince Hamilton, questo l’ordine di arrivo

Il Gp della Cina di oggi domenica 17 aprile 2011 è stato vinto da Luis Hamilton. Dopo la pole position di sabato guadagnata da Sebastian Vettel la vittoria va invece al pilota inglese. Le Ferrari vanno ancora male e peggiorano la posizione di classifica. Vediamo l’ordine di arrivo del Gp di oggi a Shangai, questi i primi cinque piloti:

1. Hamilton McLaren-Mercedes 1h36:58.226
2. Vettel Red Bull-Renault
3. Webber Red Bull-Renault
4. Button McLaren-Mercedes
5. Rosberg Mercedes I piloti della nostra Ferrari, Fernando Alonso e Felipe Massa non si posizionano nei primi cinque posti. La monoposto non sembra essere ancora all’altezza delle concorrenti. Continuiamo con la classifica dei piloti del Gp in Cina.

6. Massa Ferrari
7. Alonso Ferrari
8. Schumacher Mercedes
9. Petrov Renault
10. Kobayashi Sauber-Ferrari
11. Di Resta Force India-Mercedes
12. Heidfeld Renault
13. Barrichello Williams-Cosworth
14. Buemi Toro Rosso-Ferrari
15. Sutil Force India-Mercedes
16. Kovalainen Lotus-Renault
17. Perez Sauber-Ferrari
18. Maldonado Williams-Cosworth
19. Trulli Lotus-Renault
20. D’Ambrosio Virgin-Cosworth
21. Glock Virgin-Cosworth
22. Karthikeyan HRT-Cosworth
23. Liuzzi HRT-Cosworth

La Red Bull e la McLaren si confermano anche dopo questa terza gara del 2011 le due squadre da battere. La Ferrari purtroppo tarda a trovare il giusto assetto e non fa paura agli altri due teams. Secondo Felipe Massa la squadra ha sbagliato la strategia mentre invece Hamilton ha trovato quella giusta. Per Domenicali invece l’erroe più che oggi in gara è stato fatto ieri in qualifica. Il risultato comunque non cambia per Hamilton è il più veloce e dopo di lui c’è Vettel.

E’ infatti un probelma di velocità secondo Fernado Alonso quello che a oggi ha la Ferrari. Che si facciano 2 soste o 3 poco cambia se la macchina va piano. Questo è l’opinione del pilota spagnolo.

One response to “Gp Cina 2011: vince Hamilton, questo l’ordine di arrivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.