World Grand Prix, alla fine per l’Italia c’è solo il settimo posto

World Grand Prix-Si conclude oggi l’avventura delle ragazze del volley a Macau con la conquista del settimo posto dopo aver battuto per 3-2 le ragazze cinesi.

Un’Italia che ha fatto vedere un po’ del suo reale gioco, della sua tecnica e della sua tenacia, qualcosa che sicuramente avremmo voluto vedere in campo prima, ma che ci ha fatto piacere vedere almeno in questa ultima partita, visto che secondo il ct azzurro, Barbolini, il torneo giocato in questo mese serve come preparazione all’appuntamento più importante della nazionale, gli Europei 2011, dove difenderemo il titolo conquistato.

Contro la Cina si è vista una buona squadra, più attenta, ma sicuramente con molto da migliorare. In campo Bosetti, Lo Bianco, Anzanello, Piccinini, Gioli, Crisanti, Leonardi, Barcellini, Garzano.

Le azzurre hanno mostrato grandi precisioni su battuta e ricezione, fondamentali che hanno permesso all’Italia di vincere la partita. La Lo Bianco ha mostrato l’intesa già messa in evidenza nelle partite precedenti con la Gioli, ma che è cresciuta con le altre, tra cui la Piccinini e la Borsetti, questa ultima è stata protagonista, soprattutto nel tie-break con delle battute straordinarie che hanno permesso alla squadra di prendere un buon vantaggio sulle avversarie. Sicuramente l’apporto di una buona intesa è l’elemento da gestire in questa squadra, formando, però un sestetto abbastanza compatto che possa affrontare le partite con una tranquillità d’intesa tra tutte le giocatrici.

Il primo set è predominato da un’ottima Italia che prevale sulla Cina, che almeno nel primo set, sembra non riuscire a contenerla, il risultato è chiaro 25-13 per l’Italia. Diversa storia nel secondo e terzo set, dove le cinesi prendono il sopravvento e riescono prima a pareggiare conquistando il secondo set 25-14 e poi ad andare in vantaggio vincendo il terzo 25-22. Il quarto parziale vede in campo un’Italia più precisa e, come detto prima, con i fondamentali di battuta e ricezione migliorati, tanto che conquista il quarto set per 25-16

Al tie-break non c’è partita, sono le azzurre che partono in vantaggio e tranne per un lieve calo, portano a casa la partita vincendo 15-10.

Sorriso amaro per le azzurre che vincono la partita ma che sicuramente si aspettavano qualcosa di più da questo World Gran Prix, che vedrà disputarsi i primi posti, tra Brasile, Usa, Russia e Serbia, queste ultime nostre fortissime avversarie agli Europei.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.