Inter o Napoli: chi è l’anti Juve?

Mentre in casa Juve sono tutti impegnati a capire cosa sia successo con il Milan, il campionato va avanti ma solo una squadra approfitta del ko che i rossoneri hanno inflitto alla squadra di Conte. E’ il Napoli di Mazzarri che dopo un paio di turni arriva quatto quatto a riprendersi il titolo di anti Juve. Un’alternanza con l’Inter che sembra destinata a durare per tutto il campionato ma che attualmente ci dà la squadra di Mazzarri come favorita. Il Napoli vince con il Cagliari mentre l’Inter viene clamorosamente fermata e non approfitta della sconfitta della Juve per portarsi a meno 1. E pensare che i cugini rossoneri avevano fatto un bel dono alla squadra di Stramaccioni ma i suoi ragazzi non hanno saputo cogliere la palla al balzo, come si suol dire e sono stati fermati dal Parma.  Si ricomincia con Napoli e Inter a inseguire e la Juve sempre davanti nonostante i due stop proprio con le squadre milanesi.

Il Parma ferma l’Inter che non sa vincere- I nerazzurri avrebbero avuto tutte le motivazioni per trovare i tre punti: una squadra non troppo difficile da battere come avversario; la possibilità di avvicinare la Juve, con un solo punto di distacco; non c’è l’alibi stanchezza della coppa a differenza del Milan e della Juve la squadra di Stramaccioni ha avuto il turn over essendo già qualificata in Europa League. E allora cos’è che non ha funzionato? Il gioco, il ritmo e tutto quello che una grande squadra deve avere. In sintesi estrema il Parma ha meritato di vincere, l’Inter di perdere.

Il Napoli non sbaglia, vetta più vicina- per una squadra che perde una grande occasione ce n’è un’altra che centra invece l’obiettivo. I ragazzi di Mazzarri vincono una partita difficile contro il Cagliari e si portano a meno due dalla Juve. Mazzarri dice che non si deve parlare di scudetto perchè le cose cambiano di domenica in domenica ma ci pare chiaro che l’obiettivo numero uno del Napoli in questa stagione è il tricolore. Questa volta l’erore della gara è Hamsik: quando non segna Cavani c’è sempre qualcuno pronto a prendere il suo posto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.