Calciomercato Milan, Pato venduto al Corinthians?


Si entra nel vivo del calciomercato ma i tifosi del Milan speravano che più che qualche cessione la società pensasse anche ad acquisti da fare. Per ora bisognerà attendere: vanno avanti le trattative in uscita in particolare quella che vede protagonista Alexandre Pato sembra essere giunta a una svolta. L’attaccante brasiliano è stato ceduto al Corinthians, questa la notizia data oggi su tutti i quotidiani sportivi italiani. La chiusura definitiva della trattativa dovrebbe arrivare l’1 gennaio ma sembra che tutti i dettagli siano stati già studiati. Del resto il destino di Pato sembrava già segnato: il Milan ha provato in tutti i modi a recuperare il calciatore che sembrava essere una delle stelle nascenti del calcio mondiale ma il tempo è passato senza che nessuno abbia visto i miglioramenti sperati dopo gli svariati infortuni che ha avuto.

Calciomercato Milan: le ultime manovre

Trattativa Pato- Sembra che in Brasile sia dato tutto per scontato. Il Corinthians ha messo sul piatto 15 milioni di euro per l’attaccante brasiliano. Pato in patria è ancora ritenuto un grande campione e a quanto pare all’amministratore delegato rossonero l’offerta sembra essere molto positiva. Si dovrebbe chiudere l’1 gennaio 2013.

Trattativa Robinho– altro brasiliano in partenza. Il Milan per Binho vuole 12 milione di euro ma potrebbe decidere di scendere anche a 10 pur di chiudere la trattativa. A questo punto però dovrebbe arrivare un rinforzo in attacco.


Drogba rossonero e bianconero? Inevitabile quindi l’arrivo di un attaccante importante per il Milan anche se ancora non è chiaro cosa possa succedere. Silvio Berlusconi deciderà di fare un acquisto importante per i tifosi? Drogba potrebbe arrivare a parametro zero ma il problema è il suo stipendio: 5 milione di euro a stagione.


Leggi altri articoli di News Sport

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close