La Russa pesta i piedi a giornalista di Annozero, poi fa vittimismo

la russa

E’ finita letteralmente a ‘pedate’ la discussione tra il ministro della Difesa Ignazio La Russa e l’inviato di Annozero, Corrado Formigli. E’ avvenuto tutto durante la manifestazione organizzata da Giuliana Ferrara a sostegno di Berlusconi, travolto dal caso Ruby e dal “neopuritanesimo ipocrita”.

Formigli chiedeva all’esponente del governo se la posizione del Pdl non fosse incoerente, visto che prima ha appoggiato il Family Day, mentre ora esalta la libertà delle persone di fare ciò che vogliono e con chi vogliono in casa propria. Poi il giornalista ha posto al ministro la domanda: “Se fosse dimostrato che Arcore era frequentata da prostitute minorenni, Berlusconi cosa dovrebbe fare?” La Russa si è rifiutato di rispondere (“chieda a sua sorella”) e ha preferito parlare agli altri cronisti presenti alla manifestazione. Formigli, però, non si è arreso e ha continuato a esigere una risposta vera, e non un una sorta di insulto, dal ministro. Quest’ultimo, simile a un cavallo infuriato, gli avrebbe pestato i piedi.

Non solo. La Russa si è poi lamentato di essere stato importunato dallo stesso Formigli: “Cosa fa? Mi dà pedate? Mi dà pedate da dietro? Ma si levi!”. L’inviato di Annozero è stato allontanato dalla polizia, che non ha voluto credere alla sua versione.

2 responses to “La Russa pesta i piedi a giornalista di Annozero, poi fa vittimismo

  1. I wanted to post a simple word in order to appreciate you for these stunning instructions you are placing on this site. My rather long internet search has finally been paid with professional information to talk about with my best friends. I would mention that many of us visitors are undeniably blessed to dwell in a wonderful community with so many wonderful professionals with great tricks. I feel very much happy to have used your weblog and look forward to so many more fabulous moments reading here. Thanks a lot once again for a lot of things.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.