Rivolta in Libia, Idv: “L’Italia appoggia regime sanguinario”


rivolta libia

La rivolta in Libia contro il regime di Gheddafi ha conseguenze politiche  e diplomatiche a livello internazionale. La situazione dello Stato del Nord Africa è tragica. Ci sarebbero 300-400 morti secondo alcune Organizzazioni non governative. L’esercito spara sulla folla che prova a prendere possesso dei luoghi simbolo del potere. E Gheddafi? Potrebbe essere già in fuga, oppure essere nascosto in un bunker. Agli osservatori internazionali la sua fine sembra già scritta e sarà simile a quella di Mubarak.

In Italia le opposizioni si schierano dalla parte del popolo in rivolta, così come Ue e Stati Uniti. Ambigua la posizione del governo Berlusconi, che ha usato con il minitro Frattini toni assai pacati. Toni che non sono affatto piaciuti a Belisario, Idv: “E’ inammissibile che l’Unione Europea stia pensando di evacuare i suoi cittadini dalla Libia mentre per il nostro ministro degli Esteri l’Europa non deve interferire. Frattini venga in aula ad assumersi la responsabilità del patto d’acciaio stretto per assecondare e proteggere Gheddafi, quando la vita dei cittadini libici e dei nostri connazionali è in pericolo e – aggiunto il capogruppo al Senato dell’Italia dei Valori – le coste italiane rischiano di essere invase”.

Belisario definisce “scandalosi” i rapporti del nostro governo col “regime sanguinario” di Gheddafi e chiede all’esecutivo di riferire in Parlamento.


Leggi altri articoli di Politica

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close