Fini a Berlusconi: “Non sei unto dal Signore”

fini berlusconi

Futuro e Libertà continua a perdere parlamentari, ma Fini non ha nessuna intenzione di fare passi indietro. Il suo progetto politico andrà avanti. Fli resta collocato nel centrodestra, anche se non sostiene l’attuale maggioranza di governo.

Sulla situazione in Libia, il presidente della Camera è molto meno critico verso il governo rispetto al resto delle opposizioni:  “Dopo qualche titubanza iniziale – ha detto Fini ad Annozero – onestà vuole che si dica che il governo si è allineato alla posizione dell’Ue, giustamente molto netta, perché è in corso un massacro. Come ha detto il ministro Frattini, la posizione del governo italiano è tesa a far sì che l’Unione europea sia cosciente che l’eventuale ondata biblica di migrazioni – ha aggiunto il leader di Fli – non può essere soltanto gestita dall’Italia, da Malta e da Cipro”.

Secondo Fini, sbagliato è il modo in cui Berlusconi si è relazionato con Gheddafi nel recente passato: “Il ridicolo bacio all’anello fatto dal premier poteva essere decisamente evitato”.

Il leader di Fli ha anche parlato del potere economico di Berlusconi, anche se non si spinge a dire che i parlamentari sono stati acquistati dal governo. “Quando ho parlato di potere mediatico-finanziario – ha precisato Fini –  non alludevo alla compravendita di parlamentari: se ci fosse la prova, la denuncerei. Il potere mediatico – ha chiarito il presidente della Camera è nelle campagne di intimidazione che vengono condotte nei confronti di chi si oppone frontalmente a quelli che sono i voleri del presidente del Consiglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.