Il “vaffa” di La Russa cesurato dalla Camera

Flash news– La presidenza della Camera ha deciso dopo il comportamento di Ignazio La Russa  della scorsa settimana, di sanzionarlo con una lettera di censura. Il suo “vaffa ” a Fini viene quindi censurato. La lettera, sarà inviata anche al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per metterlo a conoscenza dei fatti e del provvedimento che è stato preso. Si è ottenuta infatti la maggioranza a sostegno di questo provvedimento secondo il 60° articolo del regolamento. Non tutti però hanno votato, alcuni hanno deciso di astenersi dal voto, altri ancora al momento della votazione si sono alzati e sono usciti dalla Camera per non apporre il loro voto.

Come spiega lo stesso Lusetti, questo provvedimento non sarebbe propriamente quello giusto ma si è comunque cercato di venire incontro alla volontà del presidente della Camera di non alzare troppo i toni e cercare di far tranquillizzare gli animi. Il PD invece afferma di essere uscito per rispetto del proprio Presidente della Camera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.