Papa Benedetto XVI e il complotto sulla sua morte

Lo scoop se così possiamo chiamarlo lo lancia Il fatto quotidiano. Ci sarebbe un complotto ai danni del Papa Benedetta XVI che entro il novembre 2012 dovrebbe morire. Come e perchè non si può saperlo ma esisterebbe un documento conosciuto nell’ambiente ecclesiastico che parlerebbe di questo evento. Potrebbe esserci un attentato per uccidere Papa Benedetto.Dal Vaticano arrivano subito le prime smentite ma il direttore del quotidiano incalza: le prove ci sono e nessuno potrà fare nulla per cancellarle.  Il documento sarebbe scritto in tedesco in modo che la circolazione e la comprensione sarebbe stata più difficile. Ma il caso è scoppiato e ora sarà difficile fermarlo.

Un complotto per uccidere Papa Benedetto XVI

Dopo la messa in onda del servizio dedicato a questo argomento arrivano le prime dichiarazioni del Vaticano. Ricordiamo che le parole di Padellaro, direttore de Il fatto Quotidiano, le abbiamo potute ascoltare tutti ieri durante la puntata di Servizio Pubblico. “Si tratta evidentemente di farneticazioni che non vanno prese in alcun modo sul serio. Siamo alla follia”, queste le dichiarazioni di Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede.

“Pubblicate quello che credete- rivolgendosi ai giornalisti de Il Fatto-  ma vi prendete una responsabilità. Mi sembra una cosa talmente fuori dalla realtà e poco seria che non voglio nemmeno prenderla in considerazione”.

Arriva ovviamente anche la risposta dei giornalisti del quotidiano che scrivono: “Un atteggiamento  di totale negazione dei fatti che appare discutibile perché il documento pone quesiti importanti non solo sulla salute e la sicurezza del Papa ma anche sulla situazione a dir poco sconcertante in cui versa la Chiesa”.

Si scrive questo perchè pare che il bigliettino a cui si fa riferimento fosse in possesso cardinale colombiano Dario Castrillon Hoyos che  a inizio gennaio lo avrebbe portato agli uffici della segreteria di Stato vaticana.

Cosa c’è scritto in questi fogli? Pare sia stato ricostruito il viaggio compiuto dal cardinale arcivescovo di Palermo Paolo Romeo in Cina nel 2011. Sarebbero poi state riportate le rivelazioni fatte dallo stesso porporato ai suoi interlocutori. E’ Romeo a dire che Benedetto XVI potrebbe morire, o comunque essere vittima di un attentato. Pare infatti che nel documento di parli di un complotto di morte.  Le cose sarebbero così ben organizzate tanto da poter parlare già di un possibile successore di Papa Benedetto.

Vi lasciamo al video dello spezzone mandato in onda ieri durante Servizio Pubblico:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.