Attentato in Nuova Zelanda ultime notizie: sono 49 i morti, bilancio drammatico


Due attacchi in due moschee diverse, uno finito persino sui social. E’ il nuovo metodo di agire dei terroristi che portano la paura nei luoghi che scelgono di devastare. Ha filmato tutto e ha fatto una diretta sui social, uno dei due attentatori. Ha mostrato come si muore per mano di un assassino spietato: sono queste le ultime notizie che arrivano dalla Nuova Zelanda, devastata dall’attentato durante il quale hanno perso la vita 49 persone. Probabilmente due azioni combinate in due momenti diversi: gli attentatori hanno preso di mira due diverse moschee. 

La cittadina finita nel mirino degli attentatori è Christchurch. Al momento la polizia neozelandese fa sapere che sono stati fermati tre uomini e una donna. La premier Jacinda Ardern non ha dubbi sulla natura di questo attentato : “Attacco terroristico“. Tra gli attentatori un cittadino australiano che ha pubblicato un manifesto contro gli immigrati: tra i suoi “eroi” l’italiano Luca Traini. La polizia ha disinnescato ordigni esplosivi trovati all’interno di veicoli parcheggiati.

ATTENTATO IN NUOVA ZELANDA ULTIME NOTIZIE: I KILLER HANNO RIPRESO TUTTO SUI SOCIAL 

Tra gli attentatori, Brenton Tarrant , un ragazzo australiano di 28 anni che nell’orribile live della strage si descrive come: “un normale uomo bianco”. Spiegando: “mi sono ispirato alla strage compiuta ad Utoya, in Norvegia, da Anders Breivik nel 2011. Voglio uccidere gli stranieri invasori”.

Brenton Tarrant, aveva preannunciato il suo gesto sul forum online “Schan” e pianificava gli attacchi da due anni, ma ha scelto come obiettivo la Nuova Zelanda solo tre mesi fa: è quanto emerge dal manifesto anti-migrati di 74 pagine che l’uomo ha pubblicato su Internet. Prima dell’attacco, all’inizio della diretta streaming, Tarrant ha anche invitato tutti i suoi “spettatori” a iscriversi al canale YouTube di PewDiePie, lo youtuber più seguito al mondo, il quale si è subito dissociato dal gesto.

I video delle dirette sono stati prontamente rimossi dalla polizia postale australiana. 

ATTENTATO NUOVA ZELANDA ULTIME NOTIZIE: LE TESTIMONIANZE DEI SOPRAVVISSUTI 

Un uomo, che non vuole dire il suo nome, fermato dai giornalisti racconta: 

Sentivo le urla strazianti dei tanti colpiti a morte. Sono rimasto immobile, pregando Dio di essere risparmiato. I killer hanno ucciso alla mia destra e alla mia sinistra. Poi si sono spostati nella stanza dove pregavano le donne e da lì sono arrivate altre urla che non riesco a dimenticare. Siamo fuggiti in massa, coperti di sangue…”. E’ la drammatica testimonianza raccolta dalla Afp da uno dei sopravvissuti alla strage della moschea di Al Noor, una delle due colpite nella città neozelandese di Christchurch.

ATTENTATO NUOVA ZELANDA ULTIME NOTIZIE: IL BILANCIO DI 49 VITTIME NON E’ ANCORA DEFINITIVO 

Gli attacchi sono avvenuti intorno alle 13.40 ora locale – l’1.40 del mattino in Italia – è il bilancio delle vittime è di almeno quarantanove morti. Tanto che la premier della Nuova Zelanda Jacinta Arden ha subito affermato in diretta televisiva: “E’ uno dei giorni più bui della Nuova Zelanda. Siamo davanti a un atto di violenza senza precedenti”. Bilancio al momento è di 49 vittime ma purtroppo potrebbe aggravarsi. 

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close