Vigevano, finanziere uccide la moglie a coltellate e si suicida

vigevano finanziere uccide moglie

A Vigevano un finanziere uccide la moglie a coltellate e poi si suicida. Il tutto è avvenuto nella serata di ieri in casa, dove era presente anche la figlia di 11 anni della coppia. L’uomo aveva 55 anni ed era in servizio alla compagnia di Corsico, in provincia di Milano. La moglie aveva 38 anni. Il finanziere non accettava che la donna volesse separarsi, e dunque questo potrebbe averlo portato ad ucciderla.

VIGEVANO, FINANZIERE UCCIDE A COLTELLATE LA MOGLIE E POI SI SUICIDA. LA FIGLIA DI 11 ANNI ERA IN CASA

Il terribile omicidio-suicidio è avvenuto poco prima della mezzanotte all’interno di una casa di Vigevano. Il movente potrebbe essere l’eccessiva gelosia dell’uomo nei confronti della moglie, che aveva deciso di separarsi da lui. Dunque la donna, di 38 anni, è stata accoltellata. Dopodiché il finanziere, un uomo di 55 anni, si è tolto la vita sparandosi con la pistola d’ordinanza.

La figlia della coppia, una ragazzina di 11 anni, era in casa al momento dei fatti. Non è chiaro se sia stata lei a chiamare i soccorsi e se abbia assistito all’omicidio-suicidio dei suoi genitori. Ora le forze dell’ordine indagano al fine di comprendere quanto accaduto. Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti e dettagli su questo nuovo terribile caso di violenza sulle donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.