Il giallo di Saman: dal funerale senza salma in Pakistan al fidanzato segreto

Gli investigatori sembrano non avere dubbi: ci sono tutte le prove per dimostrare che Saman Abbas sia stata uccisa il 30 aprile 2021 nei pressi della sua abitazione. Esce di casa con i suoi genitori e non torna più. Poche ore prima i suoi cugini erano stati visti passare con pale, attrezzi e una busta scura della spazzatura. Poi tutti partono per il Pakistan: ci riescono i genitori di Saman che si trovano in patria dal primo maggio; non ci riescono due cugini e lo zio della ragazza. L’uomo viene fermato mentre è insieme al fratello di 16 anni di Saman, neppure lui è partito con i suoi genitori. Viene trovato dalle forze dell’ordine e racconta quanto successo, dopo esser stato portato in una comunità protetta. Racconta quello che sa, avrebbe raccontato la sua versione dei fatti, un altro tassello fondamentale in questa storia. Ma Saman, che fine ha fatto? E’ stata uccisa ma il suo corpo non si trova e nel frattempo succede anche altro.

Saman Abbas ultime notizie: il video del funerale senza salma

Dai social del padre della ragazza arriva una diretta, un video. Mostra, secondo chi conosce la religione della famiglia, un funerale. Un rito che però si sta svolgendo senza il cadavere della persona defunta, un funerale senza salma. C’è solo un telo rosso scuro ma non c’è il corpo della persona defunta. Secondo gli esperti si tratta di un rito che serve per chiedere perdono per i peccati commessi, ne sarebbe dimostrazione il fatto che alcuni uomini presenti si colpiscono in faccia. Chiedono perdono per quello che hanno fatto, si scusano con il loro dio. E’ una mediatrice culturale a fornire questa versione nel corso della puntata di Chi l’ha visto in onda il 2 giugno 2021 su Rai 3. Il video non è più disponibile sulla pagina social del padre di Saman, è stato cancellato il 5 maggio ( il rito quindi si è tenuto poche ore dopo l’arrivo della famiglia Abbas in Pakistan). Ma il filmato è stato salvato e mostrato anche nel corso della trasmissione di Rai 3.

Saman Abbas e il fidanzato che la famiglia non voleva

Nelle ultime ore sarebbe stato rintracciato anche il fidanzato di Saman, un ragazzo pakistano che però non era quello scelto dalla famiglia di lei. E sarebbe stato anche questo il motivo dell’omicidio di Saman. La ragazza si era ribellata alle nozze organizzate ma non solo, aveva anche un fidanzato che la famiglia non accettava. E’ possibile che abbiano detto a Saman di tornare a casa, che le avrebbero concesso di vedere il suo fidanzato, di studiare come lei aveva sempre fatto e che la ragazza si sia fidata e poi abbia invece incontrato la morte? Ci deve esser stato un motivo che ha portato Saman a lasciare la comunità dove veniva protetta e a tornare dalla famiglia. Ma i genitori, lo ricordiamo, hanno detto che la diciottenne si trova in Belgio. Il padre di Saman ha anche detto che il 10 giugno rientrerà in Italia e darà maggiori spiegazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.