Cotto e Mangiato, le ricette di Benedetta Parodi del 16 maggio 2011

Tra le sue ricette oggi, 16 maggio 2011, Benedetta Parodi ha scelto di preparare per la rubrica Cotto e Mangiato una vera delizia. Una ricetta golosa e di facile preparazione, come sempre. Tra i fornelli di Cotto e Mangiato oggi la protagonista è stata una tipica focaccia sanremese, la Sardenaira. Una via di mezzo tra una pizza e una focaccia, una ricetta cucinata da Benedetta Parodi con una semplicità che non può non far venire la voglia di preparare.

Cotto e Mangiato puntata 16 maggio 2011

Focaccia Sardenaira, le ricette di Benedetta Parodi

Ingredienti

700 gr di salsa di pomodoro, 1 cipolla, 4 spicchi di aglio, 4 acciughe, olio di oliva, sale q.b., zucchero, 500 gr di farina, ½ bicchiere di acqua, ½ bicchiere di latte, 1 bustina di lievito di birra granulare, olive.

Preparazione

Prima di tutto prepariamo il sugo. In una  padella versiamo un po’ di olio di oliva e poi aggiungiamo due spicchi di aglio, 2 acciughe e dopo averla tagliata a fette sottilissime la cipolla. Lasciamo soffriggere il tutto fino a quando le acciughe si saranno sciolte. Aggiungiamo la salsa di pomodoro, il sale e un pizzico di zucchero e procediamo con la cottura a fuoco lento per circa mezz’ora con coperchio.

Prepariamo l’impasto per la focaccia sardenaira. In una ciotola versiamo prima la farina, poi il lievito e di seguito l’acqua, il latte, un altro pizzico di zucchero e il sale che desideriamo. Impastiamo bene, Benedetta Parodi consiglia di farlo per almeno dieci minuti, poi facciamo lievitare per circa 40 minuti.

Foderiamo con la carta forno una teglia rettangolare e stendiamo l’impasto, poi distribuiamo bene il sugo ormai pronto.

Due spicchi di aglio, acciughe e olive prima di infornare per 15 minuti a 200° in funzione ventilato.

One response to “Cotto e Mangiato, le ricette di Benedetta Parodi del 16 maggio 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.