Benedetta Parodi, ricette menù crisi d’identità: strudel di ragù (video)

Con il menù crisi di identità di oggi, presentato ovviamente dalla mitica Parodi ne I menù di Benedetta, sommiamo nuove ricette alle nostre preferite. Lo strudel di ragù è la ricetta che vi suggeriamo dopo la piadina che si crede una pizza e il dolce amor polenta. Direste mai che lo strudel non è un dolce? Con I menù di Benedetta Parodi lo strudel diventa un rustico da gustare in mille occasioni. Facile e veloce da preparare, la padrona di casa l’ha cucinata con Geppi Gucciari. Due donne simpatiche e golose ai fornelli sono imbattibili. Non ci resta che seguire i loro suggerimenti e preparare quanto prima lo strudel di ragù.

I menù di Benedetta, le altre ricette di Benedetta Parodi

Strudel di ragù

Ingredienti

2 cucchiai di misto per soffritto, 350 o 400 gr di carne da sugo macinata, ½ bicchiere di vino bianco, 2 spicchi di aglio, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 1 cucchiaino di zucchero, 1 foglia di alloro, noce moscata, 100 gr di Emmental, 1 rotolo di pasta sfoglia, 1 tuorlo e rosmarino q.b.

Preparazione strudel di ragù

Partiamo versando in una pentola un pochino di olio e il soffritto misto, facciamo rosolare e uniamo la carne macinata mescolando bene. Sfumiamo con il vino bianco e poi aggiungiamo nella pentola l’aglio, il concentrato di pomodoro, un po’ di zucchero, la foglia di alloro e un po’ di noce moscata. Lasciamo cuocere e poi raffreddare. Grattugiamo il formaggio Emmental che poi aggiungiamo al ragù ormai freddo, amalgamiamo il tutto.

Su una teglia da forno stendiamo la carta forno e poi la pasta sfoglia. Distribuiamo il ragù sulla pasta sfoglia e chiudiamo la pasta sfoglia dando la forma del classico strudel. Spennelliamo al superficie con il tuorlo d’uovo sbattuto e mettiamo in forno già riscaldato a 180° per 20 minuti.

Clicca qui per vedere il video della ricetta dello strudel di ragù

Fonte foto: La7.it

One response to “Benedetta Parodi, ricette menù crisi d’identità: strudel di ragù (video)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.