Non buttate le bucce di anguria, le utilizziamo in cucina e non solo

anguria ricette

La buccia dell’anguria si può riutilizzare, sì e non immaginate quante cose buone si possono fare utilizzando la buccia del goloso frutto estivo ricco d’acqua. Quante angurie consumate in questo periodo e quante bucce gettate via. Si possono riutilizzare in vari modi e adesso vi sveliamo quali sono i modi per utilizzare al meglio le bucce dell’anguria. Quindi preparatevi a non gettarle via perché con le bucce dell’anguria si possono fare delle cose buonissime anche delle conserve eccezionali. Non ci credereste mai ma ecco tutte le cose che potete fare riutilizzando le bucce dell’anguria. L’anguria è ricca di vitamine A, C, B e tanto altro ed è  la frutta più consumata in questo periodo dell’anno.

COME UTILIZZARE IN CUCINA E NON SOLO LE BUCCE DI ANGURIA

Sapevate che la buccia di anguria può servire per fare una buonissima confettura? Con 1 kg di buccia di anguria potete fare una splendida confettura. Prendete la parte bianca e tagliatela a pezzetti, servirà anche dello zucchero (per 1kg di bucce servono 500 gr di zucchero) poi del succo di limone 30 gr circa e in ultimo 100 ml di pectina densa. Versate lo zucchero sulle bucce d’anguria e lasciate riposare due ore circa. Dopo di questo lasciate bollire per trenta minuti e aggiungete pectina e limone. Versatelo nei vasetti di vetro preparati prima. Lasciate raffreddare.

Potete anche preparare un aperitivo originale con le bucce dell’anguria. Tagliate le bucce dell’anguria a pezzetti cospargetela in acqua salata per 12 ore.  Una volta passato il tempo di infusione in acqua e sale scolate e fate bollire per trenta minuti. Aggiungete limone, aceto, un pochino di cannella e dei chiodi di garofano. Unite tutto e cuocete. Il risultato è trasparente e denso e potete accompagnarlo con formaggi e salumi. Quante cose si possono fare con le bucce delle angurie. Ottimo fertilizzante per il vostro giardino ma anche per le piante sul balcone. Certo se la quantità è tanta, allora la confettura è sicuramente la ricetta più adeguata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.