Max Scotti prepara il gelato senza gelatiera per le ricette E’ sempre mezzogiorno

Una new entry nel cast di E’ sempre mezzogiorno e la ricetta del gelato veloce fatto senza gelatiera e con soli tre ingredienti è da non perdere. E’ la ricetta della luisona il primo suggerimento di Max Scotti per le ricette E’ sempre mezzogiorno, una golosità al gusto di anice ma se non piace o se ci sono dei bambini possiamo sostituire con una composta di fragole, con l’amarena, con altro per ottenere gusti diversi. Latte condensato, panna e il liquore all’anice ma la vera golosità è gustare il gelato di oggi 7 ottobre 2020 con il pan brioche di Fulvio Marino. Ecco la ricetta del gelato veloce di E’ sempre mezzogiorno ma non perdete le altre ricette in tv. 

RICETTE MAX SCOTTI – LA RICETTA DEL GELATO E DELLA BRIOCHE A E’ SEMPRE MEZZOGIORNO

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: per la luisona, il gelato suggerito da Max Scotti, versiamo la panna nella planetaria e la montiamo, aggiungiamo il latte condensato. Se non abbiamo la planetaria usiamo le fruste elettriche o a mano, lavoriamo ancora.

Nel pentolino versiamo il liquore all’anice (oppure altro liquore tipo amaretto), l’acqua e aggiungiamo anice stellato, facciamo bollire, deve ridursi della metà, e poi facciamo raffreddare, poi filtriamo. Se lo facciamo per i bambini usiamo una composta di fragole (150 g), ovviamente in questo caso dobbiamo evitare il liquore e dare un altro gusto al gelato, quindi via libera al terzo ingrediente che può essere anche del miele o altro (150 g). Versiamo il liquore nel composto con la panna, lavoriamo ancora, versiamo il tutto nel contenitore e mettiamo nel congelatore minimo 4 ore. 
Il gelato è già pronto e possiamo servirlo arricchendolo di gusto, può diventare un dessert oppure gustarlo semplice o magari sul pan brioche di Fulvio Marino.

Max Scotti lo serve con dei biscottini fatti con polvere di cacao, burro, uova, farina e un pizzico di sale. Aggiunge per completare la polvere di caffè e magari uno spicchio di pompelmo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.