Il dolce indiano di Lorenzo Biagiarelli, la ricetta del gulab jamun

La ricetta del dolce indiano, il dolce gulab jamun di Lorenzo Biagiarelli, i dolcetti di Natale che si preparano in India. La ricetta da E’ sempre mezzogiorno sembra davvero golosa e Antonella Clerici assaggia e spiega che sembra un babà ma senza liquore. E’ una delle ricette E’ sempre mezzogiorno molto veloci, un dolce davvero facilissimo da fare. Prepariamo lo sciroppo e anche l’impasto nella ciotola. Le palline dolci vanno fritte subito, non dobbiamo attendere e mentre facciamo una pallina l’altra è già nell’olio bollente. Ecco la ricetta indiana di oggi di Biagiarelli. 

RICETTE LORENZO BIAGIARELLI – LA RICETTA DOLCE DI NATALE DEL GULAB JAMUN

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: versiamo lo zucchero semolato e l’acqua nella pentola, facciamo sciogliere sul fuoco, abbiamo lo sciroppo. Aromatizziamo lo sciroppo con acqua di rose, succo di lime e cardamomo

Nella ciotola versiamo il latte in polvere, aggiungiamo la farina 00 e il bicarbonato che sostituisce il lievito. Mescoliamo e aggiungiamo il latte intero, l’olio vegetale o burro fuso, mescoliamo sempre e uniamo il succo di limone. Mescoliamo bene il tutto e abbiamo un composto molto appiccicoso lo pendiamo con le mani e lo lavoriamo tra i palmi. Non lo mettiamo sul banco di lavoro altrimenti si attacca. Stacchiamo pezzetti di impasto e facciamo delle palline lavorandole tra i palmi delle mani.

In un’altra pentola scaldiamo l’olio profondo. Versiamo subito le palline dolci, appena le facciamo le mettiamo una alla volta nell’olio bollente. Due o tre minuti di cottura e sono cotte. Scoliamo su carta da cucina.

Mettiamo i dolcetti fritti nello sciroppo e facciamo ben inzuppare. Sembrerà di mangiare un babà ma senza liquore. Sono dolci che si conservano a lungo grazie allo sciroppo. Possiamo decorare con pistacchi, argento alimentare e gelsomino. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.